Un pizzico di sale nella vita

24 giugno 2009
News

Un pizzico di sale nella vita



Se troppo sale può portare all'ipertensione e aumentare il rischio di cardiopatie, non consumarne a sufficienza potrebbe scatenare depressioni, spiegano i ricercatori dell'Università dell'Iowa (Usa) su Physiology and Behaviour. Gli studiosi hanno scoperto che in modelli animali, quando viene eliminato il sale dall'alimentazione, si verificano comportamenti stravaganti si evitano cibi e attività preferite. "Cose che normalmente sarebbero piacevoli per questi animali - ha commentato Kim Johnson, psicologa e responsabile della ricerca - all'improvviso non lo sono più allo stesso modo. Questo ci ha portati a credere che un'assenza di sale, e di conseguenza il suo desiderio, possano indurre uno dei sintomi chiave associati alla depressione". La dose quotidiana raccomandata per gli adulti è di 4 grammi, anche se gli esperti spiegano che il corpo umano avrebbe bisogno solo della metà. "Lo studio ci suggerisce - conclude la psicologa - che il desiderio e il bisogno di sale possano essere collegati allo stesso sistema cerebrale dell'abuso e della dipendenza dalle droghe". (S.Z.)

Adnkronos salute * 13 marzo 2009


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
L'esperto risponde