Omega 3 proteggono il cuore dei diabetici a rischio

23 novembre 2011
News

Omega 3 proteggono il cuore dei diabetici a rischio



acidi grassi omega 3 integrazione infarto del miocardio aritmie diabete


La supplementazione con acidi grassi omega 3 ha un effetto protettivo sui soggetti diabetici con una storia di infarto del miocardio. Lo ha definito uno studio condotto su 1.014 pazienti di età compresa tra 60 e 80 anni, che hanno consumato per 40 mesi margarina arricchita con omega 3 nelle dosi giornaliere consigliate: 400 mg/giorno di acido eicosapentaenoico e acido docosaesaenoico o 2 g/ giorno acido alfa-linolenico o una combinazione di tutti e tre oppure con un placebo. I ricercatori hanno notato che considerando i casi di infarto fatale e eventi legati ad aritmie ventricolari, rispetto al gruppo placedo, i pazienti che avevano assunto la supplementazione di tutti e tra gli omega-3 mostravano un rischio relativo minore (rr: 0,16) di eventi legati ad aritmie e di end point combinato eventi legati ad aritmie e infarto fatale (rr: 0,28).


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
L'esperto risponde