Ue, pillola poco conosciuta e in Italia anche poco usata

30 gennaio 2012
News

Ue, pillola poco conosciuta e in Italia anche poco usata



pillola, contraccezione orale, gravidanza indesiderata


Sono ancora scoraggianti, a 50 anni dall'arrivo della pillola, i dati sulla conoscenza e sull'uso di questo metodo contraccettivo. In Europa solo il 2% delle donne sa come funziona e i consumi in Italia (14,2%) sono paragonabili a quelli della Tunisia (14,5%), del Botswana (14,3%) e dell'Iraq (14,6%). I dati sono stati presentati in occasione di un meeting internazionale di approfondimento sulla contraccezione ormonale svoltosi a Berlino. «Questi dati spiegano chiaramente come mai resistano tuttora tanti pregiudizi e luoghi comuni su questo metodo» spiega Francesco Primiero dell'Università La Sapienza di Roma e presente a Berlino. Una ricerca, condotta in Germania, Francia, Gran Bretagna, Svezia e Romania, pubblicata sulla rivista Contraception, svela infatti che, a prescindere dal livello culturale, la consapevolezza è davvero scarsa e il timore più diffuso è che la pillola possa essere dannosa per la salute. Eppure numerose evidenze scientifiche indicano il contrario: i dati di mortalità tra le oltre 46.000 donne seguite circa 40 anni ha dimostrato come, nel lungo termine, l'uso di contraccettivi orali prolunga la sopravvivenza e con benefici su menorragia, sintomatologia premestruale e acne. I dati epidemiologici raccolti dal rapporto delle Nazioni unite world contraceptive use, sull'uso che se ne fa in Europa indicano come pongono in testa Portogallo (58,9%), Germania (52,6%), Algeria (45,9%), Belgio (44,8%) e la Francia (41,5%). Resta bassa, invece, la media negli Stati Uniti dove le consumatrici di questo farmaco sono il 16,3%. Si tratta di uno dei paesi sviluppati, osserva il rapporto, con il più alto numero di gravidanze nelle teenager


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Salute femminile
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Candida, cosa fare
Salute femminile
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Candida, cosa fare
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Salute femminile
07 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
L'esperto risponde