Gestire ansia e stress per ridurre il dolore

30 agosto 2012
News

Gestire ansia e stress per ridurre il dolore



dolore, stress, ansia, rilassamento


Si può imparare a gestire e controllare il proprio dolore agendo su fattori psicologici e sociali, come ansia, stress, ambiente familiare e lavorativo. Lo sostengono gli esperti in occasione del 14mo Congresso mondiale sul dolore, a Milano, suggerendo, come strategia per ridurre il dolore, di combattere l'«effetto catastrofe». La tendenza a rimuginare sul proprio dolore porta, infatti, a enfatizzarlo e ingigantirlo: numerosi studi dimostrano che tra il 7 e il 31% del dolore percepito è determinato proprio da questo comportamento. La nuova frontiera degli interventi psicosociali passa attraverso Internet e le nuove tecnologie telematiche con applicazioni che comprendono attività guidate di rilassamento, consulenza telematica, percorsi motivazionali per comprendere meglio il ruolo che i pensieri, le sensazioni e i comportamenti possono avere sulla percezione del dolore e sessioni dedicate a mantenere le competenze acquisite per evitare ricadute e facilitare la gestione quotidiana. «L'obiettivo» afferma Francis Keefe, docente di psichiatria e scienze comportamentali, psicologia e neuroscienze, anestesiologia e medicina, presso il Duke University Medical Center «è agire sui fattori psicologici e sociali che peggiorano il dolore come stress, ansia, ambiente lavorativo e familiare, status e condizione economica etc. Gli studi esistenti hanno evidenziato i benefici dei percorsi cognitivi, motivazionali ed emotivi messi a punto per aiutare il paziente ad accettare e gestire il proprio dolore senza esasperarlo».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Energia Mentale
Mente e cervello
27 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Energia Mentale
Terza età. Peggiora la qualità del sonno
Mente e cervello
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Terza età. Peggiora la qualità del sonno
L'esperto risponde