La lotta all'obesità comincia nelle mense scolastiche

11 aprile 2013
News

La lotta all'obesità comincia nelle mense scolastiche



alimenti, nutrizione, mense, scuola, obesità


Il programma che dal 1946, negli Stati Uniti, dispensa pasti gratuiti o a prezzo calmierato agli studenti è finito di recente nell'occhio del ciclone, quando si è scoperto che in alcuni Stati non venivano seguite le raccomandazioni nutrizionali. Ora uno studio appena pubblicato su Jama pediatrics da un gruppo di ricercatori diretti da Daniel Taber dell'Università di Chicago, in Illinois, conferma che esiste una decisa relazione tra la qualità dei pasti serviti in ambito scolastico e prevalenza di sovrappeso e obesità. «In queste revisioni delle modifiche ambientali potenzialmente efficaci, le scuole emergono come luoghi-chiave per interventi contro l'obesità. Questo ha senso» commenta Marion Nestle, del Department of nutrition, food studies and public health dell'Università di New York, nell'editoriale di accompagnamento. «La maggior parte dei bambini frequenta la scuola per gran parte della giornata. Per molti di loro, il pasto scolastico rappresenta una frazione sostanziale dell'apporto alimentare giornaliero. È sempre più abbondante l'evidenza a conferma del fatto che gli interventi alimentari in contesto scolastico possono aiutare a promuovere modi di mangiare più sani e il contenimento del peso corporeo, specialmente tra i bambini con più probabilità di avere conseguenze maggiori in caso di obesità. I professionisti della sanità dovrebbero applaudire questo tipo di interventi» conclude l'editoriale. La tematica ovviamente interessa anche gli alunni italiani: secondo i dati 2010 dell'indagine "Okkio alla salute" in un campione di scuole elementari, solo il 68% delle scuole italiane possiede una mensa; il 38% prevede la distribuzione per la merenda di metaÌ mattina di alimenti salutari (frutta, yogurt ecc.); il 34% delle classi svolge meno di due ore di attività motoria a settimana. Inoltre, solo 1 scuola su 3 ha avviato iniziative per promuovere una sana alimentazione e l'attività motoria. Quanto alla prevalenza di sovrappeso e obesità, risultava rispettivamente del 23,2% e del 12,0%.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
L'esperto risponde