Apnee del sonno e guidatori a rischio: ecco le nuove linee guida

04 giugno 2013
News

Apnee del sonno e guidatori a rischio: ecco le nuove linee guida



sindrome apnee ostruttive del sonno; automobile; conducente; linee guida


L'American Thoracic Society (Ats) ha rilasciato le nuove linee guida sulle apnee del sonno e il rischio di guida per i conducenti di veicoli a motore non commerciali. Le raccomandazioni, un aggiornamento di quelle del 1994, sono riportate nell'ultimo numero dell'American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine, organo ufficiale dell'Ats. «Fino al 20 per cento degli incidenti che si verificano sulle strade a guida monotona, per esempio le autostrade, può essere attribuito alla sonnolenza, e la causa medica più comune di eccessiva sonnolenza diurna è la sindrome delle apnee ostruttive del sonno (Osa)» spiega Kingman Strohl, direttore del programma di medicina del sonno alla Case Western Reserve University di Cleveland, Ohio e presidente della commissione che ha redatto le linee guida. «Con queste nuove raccomandazioni abbiamo voluto fornire agli operatori sanitari uno strumento per la valutazione della sonnolenza alla guida nella diagnosi delle Osa» sottolinea lo pneumologo. Ma cosa dicono le nuove linee guida? «In primo luogo, i soggetti con sospetta Osa e recenti incidenti non intenzionali attribuibili a sonnolenza, stanchezza o disattenzione devono essere avvertiti circa il potenziale rischio connesso alla guida fino all'inizio di una cura efficace» sottolinea Strohl. Ulteriori informazioni inerenti la valutazione iniziale comprendono la gravità dell'Osa e le eventuali precedenti terapie. In caso di forte sospetto clinico va eseguita una polisonnografia e, se necessario, iniziato un trattamento il più presto possibile. Per i pazienti con Osa confermata si raccomanda la terapia con ventilazione a pressione positiva continua (Cpap), mentre non sono consigliati i farmaci stimolanti per ridurre la sonnolenza. «Inoltre i medici dovrebbero di informare i pazienti e le famiglie circa i rischi dell'eccessiva sonnolenza alla guida, verificando anche le cause non-Osa, come i disturbi neurocognitivi, o le comorbidità che possono contribuire in modo additivo ai rischi di incidente stradale» riprende il ricercatore statunitense, e conclude: «Affrontare la questione della sonnolenza alla guida richiede lo sforzo congiunto di medici, pazienti e politici, e queste nuove linee guida sono un importante passo in questa direzione».

Am J Respir Crit Care Med. 2013 May 13


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Campagna Chi non fuma sta una favola
Apparato respiratorio
31 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Campagna "Chi non fuma sta una favola"
Campagna di sensibilizzazione contro il fumo nelle farmacie Alphega
Apparato respiratorio
10 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Campagna di sensibilizzazione contro il fumo nelle farmacie Alphega
Asma e BPCO, una campagna per non trascurarle
Apparato respiratorio
23 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Asma e BPCO, una campagna per non trascurarle
L'esperto risponde