Fuochi pirotecnici, che passione! Ma attenti alla sicurezza

31 dicembre 2013
News

Fuochi pirotecnici, che passione!
Ma attenti alla sicurezza



fuochi d'artificio


Capodanno ogni botto vale? No, fate molta attenzione: i fuochi d'artificio, aiutati dalle libagioni di mezzanotte, possono diventare molto pericolosi. Tanto che la Polizia di Stato fornisce indicazioni e suggerimenti su come comportarsi.

Innanzitutto devono essere autorizzati. Come si capisce se il gioco pirotecnico che stiamo comprando non è fuorilegge? Tutti i prodotti pirotecnici autorizzati devono avere sulla confezione un'etichetta completa che deve riportare: gli estremi (Nr. di protocollo e data) del provvedimento del Ministero dell'Interno che ne autorizza il commercio; il nome del prodotto; la ditta produttrice; il Paese di produzione e l'importatore, la categoria, le principali caratteristiche costruttive (tra le quali il peso netto della massa attiva del prodotto esplodente) e una descrizione chiara e completa delle modalità d'uso. I prodotti privi di un'etichetta regolamentare non sono in regola e sono da considerarsi "fuochi proibiti", non essendo garantita né la loro provenienza né le caratteristiche costruttive e di funzionamento.

I prodotti pirotecnici da divertimento presenti sul mercato si distinguono per l'appartenenza a specifiche "categorie". Ecco quali:

IV Categoria - prodotti per lo più professionali e comunque vendibili solo presso esercizi appositamente autorizzati dal Prefetto (mai ambulanti) a persone munite di specifiche licenze di polizia (porto d'armi, nulla osta all'acquisto). Il loro possesso deve essere denunciato all'Autorità di Pubblica Sicurezza e per spararli occorre comunque un'autorizzazione di polizia.

V Categoria, gruppo C - prodotti vendibili solo presso esercizi appositamente autorizzati (mai ambulanti) a persone maggiori di anni 18 che esibiscano un documento di riconoscimento al venditore, che ne annota gli estremi sul registro di polizia. Il loro possesso deve essere denunciato all'Autorità di Pubblica Sicurezza e sono utilizzabili solo con le autorizzazioni previste dalla legge.

Prodotti "declassificati" o "di libera vendita", ovvero quelli che vengono normalmente utilizzati.

Possono essere venduti solo ai maggiori di 14 anni da commercianti (anche ambulanti) che siano in possesso della relativa licenza. Si trovano normalmente in commercio presso supermercati, cartolerie, rivendite di casalinghi, ecc., non essendo necessaria una licenza di pubblica sicurezza per la loro vendita. Il loro possesso non deve essere denunciato all'Autorità di Pubblica Sicurezza e il loro uso è consentito nel rispetto dell'ordinaria prudenza, che comprende anzitutto l'attenersi alle istruzioni per l'uso che devono essere presenti in etichetta. È comunque consigliabile che a accendere il "pirotecnico declassificato" sia sempre un adulto che abbia ben letto le istruzioni per l'uso.

In ogni caso la Polizia raccomanda di non manipolare i prodotti: svuotamento e ricarica, unire più pezzi insieme, innesco di sostanze infiammabili, ecc. È vietato e diventa reato: illecita fabbricazione di prodotti esplodenti. E comunque è raccomandato di porre la massima attenzione nell'uso di prodotti con effetto scoppiante e ai razzi: secondo le statistiche è dall'uso di errato di questa tipologia di "botti" che sono derivati gli incidenti di maggiore gravità.

Ma ecco una piccola guida alla sicurezza dei fuochi d'artificio elaborata dall'autorità di Pubblica Sicurezza:

1. Assistere riparati in un posto sicuro, quando qualcuno usa i fuochi d'artificio;
2. Se un fuoco d'artificio non si accende subito, non ritentare, buttalo via;
3. Non raccogliere i fuochi non esplosi che trovi per la strada, sono pericolosissimi;
4. Usa i fuochi d'artificio consentiti all'aperto, lontano dalle persone e da materiale infiammabile;
5. Acquista solo fuochi consentiti e lascia che ad accenderli sia un adulto;
6. L'uso improprio dei fuochi d'artificio, di qualunque tipo, può comportare gravi conseguenze, come ustioni, perdita dell'uso delle dita, delle mani, della vista;
7. I giocattoli pirotecnici autorizzati devono riportare la dicitura "prodotto non esplodente", mentre i prodotti pericolosi si riconoscono perché sull'etichetta hanno la scritta "articoli di IV o V categoria";
8. Per i fuochi tipo fontane, trottole, fumogeni, petardini, miccette e girelline è opportuno allontanarsi, quando la miccia è stata accesa;
9. Non mirare mai contro le persone giochi come bottigliette a strappo, pistole a strappo, snappers;
10. Le candeline o stelline possono essere usate anche in casa ma vanno tenute lontano dai vestiti, dalle tende, dai divani e da tutti gli oggetti infiammabili. Attenzione alle persone accanto: una scintilla potrebbe colpire negli occhi o sulla pelle causando gravi ustioni.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Occhio e vista
17 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Scheletro e articolazioni
26 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Occhio e vista
27 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
L'esperto risponde