I musicisti professionisti rischiano di perdere l'udito

15 maggio 2014
News

I musicisti professionisti rischiano di perdere l'udito



musicisti; sordità; tinnito


Un musicista professionista ha un rischio quattro volte maggiore di diventare sordo di una persona normale. Secondo uno studio del Leibniz institute for prevention research and epidemiology di Brema pubblicato su Occupational & environmental medicine, chi suona per lavoro ha anche il 57 per cento di rischio in più di soffrire di tinnito, un incessante ronzio auricolare.

I ricercatori hanno messo a confronto i dati di sette milioni di tedeschi tratti da tre assicurazioni sanitarie e dei 284.000 casi di perdita dell'udito nei quattro anni esaminati, 238 riguardavano proprio musicisti professionisti perché, hanno scritto i ricercatori, «l'ipoacusia da rumore può anche svilupparsi gradualmente con l'esposizione ripetuta a suoni ad alto volume, come appunto la musica». Gli autori definiscono l'esposizione agli alti volumi da parte dei musicisti professionisti «un vero e proprio rischio lavorativo».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Sentire poco, vivere male
Orecchie naso e gola
03 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Sentire poco, vivere male
Perdita dell’udito, ecco le conseguenze sulla vita di tutti i giorni
Orecchie naso e gola
14 novembre 2017
Notizie e aggiornamenti
Perdita dell’udito, ecco le conseguenze sulla vita di tutti i giorni
L'esperto risponde