Abbronzati è bello, ma attenzione alle insidie del sole

07 agosto 2014
News

Abbronzati è bello, ma attenzione alle insidie del sole



spaiggia ombrellone


Abbronzatura? Sì, ma con cautela. Non smetteranno mai i dermatologi di lanciare il loro avvertimento a ogni inizio estate. E con ragione. Il Centro di ricerche cosmetologiche dell'Università Cattolica di Roma spiega: «Il sole, a dosi adeguate, è un amico della pelle. Ma se esageriamo rischiamo di trarne più danni che benefici». Per evitare ciò ecco il decalogo del Centro.

· Esporsi al sole preferibilmente nelle prime ore del mattino (entro e non oltre le 11:00) e nel tardo pomeriggio (dalle 17:30 in poi). In queste ore, infatti, ci si abbronza lentamente ma si proteggere la pelle dalle radiazioni. Nelle ore centrali i raggi solari sono troppo forti.


· Iniziare a prendere il sole gradualmente. Niente esposizioni prolungate il primo giorno di mare, ma dare alla pelle piccoli assaggi nelle ore meno calde.


· Prima di sdraiarsi al sole usare sempre una foto protezione (meglio metterla a casa in modo da arrivare in spiaggia con uno "scudo" già attivo).

· Scegliere una fotoprotezione tanto più alta quanto è più chiara la pelle. La scelta della lozione giusta va fatta leggendo quel "numeretto" segnato sulla confezione. Bisogna, inoltre, assicurarsi che il prodotto protegga sia dai raggi Uvb che Uva.

· Non "risparmiate" sul prodotto: la fotoprotezione funziona solo se spalmata omogeneamente nelle giuste dosi.
· Riapplicate il prodotto più volte perché il sudore, l'acqua o il semplice contatto con l'asciugamano può far sparire la protezione.


· Chi soffre di particolari malattie della cute è meglio che si consulti prima con il dermatologo per scegliere il prodotto più adatto. Chi ha molti nei sul corpo si faccia controllare prima e dopo l'estate. Il sole, infatti, può alterare i nei e portare alla formazione di un melanoma.


· I bambini sotto i due anni non devono essere esposti al sole in modo diretto. Meglio tenerli sotto l'ombrellone e vestiti per proteggerli dai raggi solari indiretti.

· Il cappello è consigliato per le persone anziane, specialmente per gli uomini che hanno perso o stanno perdendo i capelli.


· Per una maggiore protezione è importante anche l'alimentazione: verdura e frutta colorata di stagione aiutano a contrastare i danni del sole, grazie al contenuto elevato di antiossidanti. 



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Gambe e piedi in salute in cinque mosse
Pelle
12 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gambe e piedi in salute in cinque mosse
Al sole in sicurezza con un’App
Pelle
07 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Al sole in sicurezza con un’App
Dermatite atopica: parliamone per gestirla al meglio
Pelle
05 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Dermatite atopica: parliamone per gestirla al meglio
L'esperto risponde