Malattie cardiovascolari: combattile con 150 grammi di frutta al giorno

03 settembre 2014
News

Malattie cardiovascolari: combattile con 150 grammi di frutta al giorno



elettrocardiogramma cuore


Per sette anni gli studiosi dell'università di Oxford hanno "monitorato" un campione di quasi mezzo milione di persone in Cina. Il 18 per cento dei partecipanti aveva un consumo quotidiano di frutta intorno ai 150 grammi, mentre il 6,3 per cento ha dichiarato di non mangiarne praticamente mai. Nel primo gruppo, quello più "salutista", il rischio di malattie cardiovascolari è risultato più basso rispetto al secondo, rispettivamente del 15 per cento per l'infarto, del 25 per cento per l'ictus ischemico e del 40 per cento per quello emorragico.
Anche dal punto di vista del rischio complessivo di morte il consumo di frutta si è rivelato protettivo, con un calo del 32 per cento rispetto a chi non la mangia mai.

Lo studio è stato presentato dall'università di Oxford al congresso della Società europea di cardiologia (Esc) in corso a Barcellona.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Alimentazione
16 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
Alimentazione
15 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
L'esperto risponde