Musica in aiuto dei bambini svantaggiati

17 settembre 2014
News

Musica in aiuto dei bambini svantaggiati



bambina  pianoforte musica


Un programma comunitario di educazione musicale può aiutare i bambini a rischio - che vivono in zone svantaggiate -, sviluppando le funzioni cerebrali. «Spesso nei musicisti si osserva un miglioramento nelle funzioni neurofisiologiche, in particolare del sistema uditivo» spiega Nina Kraus, della Northwestern university di Evanston (Usa), prima autrice di una ricerca pubblicata sulla rivista Journal of neuroscience.

«La formazione musicale è pensata per migliorare la funzione del sistema nervoso focalizzando l'attenzione su stimoli acustici significativi, e questi miglioramenti nel processo uditivo ricadono sulle competenze linguistiche e cognitive».

I ricercatori hanno portato avanti un programma comunitario di educazione musicale per valutare i cambiamenti che poteva apportare ai processi uditivi. Hanno partecipato alla ricerca 44 bambini tra i 6 e i 9 anni, studenti di scuole pubbliche, che vivevano in zone di Los Angeles svantaggiate, a rischio per gang e criminalità.

Questi bambini hanno partecipato a un programma di educazione musicale, della durata di uno o due anni e i ricercatori statunitensi hanno rilevato un'associazione tra le lezioni di musica e lo sviluppo del cervello. In particolare, vi è stato un miglioramento progressivo delle funzioni neurofisiologiche nei meccanismi che riguardano le abilità di lettura e le competenze linguistiche, soprattutto nel gruppo che ha seguito le lezioni musicali per due anni. La formazione musicale per un solo anno non era sufficiente per avere cambiamenti nella funzione del sistema nervoso. «Abbiamo quindi fornito la prima prova diretta che i programmi di musica di comunità migliorano l'elaborazione del discorso in bambini a rischio, suggerendo che l'impegno attivo e ripetuto con il suono cambia la funzione cerebrale» conclude Kraus.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto


Potrebbe interessarti
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
L'esperto risponde