Conoscere la pelle maschile e imparare a trattarla

14 febbraio 2018
News

Conoscere la pelle maschile e imparare a trattarla



Più spessa (del 16/20 per cento rispetto alla donna), più elastica, più resistente e con una produzione di sebo (2/3 mg per 10 centimetri quadrati di pelle, contro gli 1,5/2 delle femmine) e un sistema pilifero più sviluppato (dai 6000 ai 25000 peli che coprono un terzo del viso): la pelle degli uomini si differenzia da quella delle donne per numerose caratteristiche ma non per questo non deve essere detersa e trattata in modo specifico per preservarla in buona salute. Guardandola attentamente, inoltre, si nota che la pelle degli uomini ha follicoli pilo-sebacei più dilatati, quindi è più facile che sia soggetta all'inestetismo dell'acne ma la maggior lubrificazione garantisce al sesso maschile un invecchiamento cutaneo posticipato nel tempo rispetto al sesso femminile. Infine, la pelle maschile produce una sudorazione più abbondante dovuta agli oltre 3 milioni di ghiandole eccrine (quelle che espellono il sudore) che sono particolarmente numerose sotto le ascelle e la pianta dei piedi. 

Cattive abitudini e consigli per il viso e per il corpo

Fra le cattive abitudini del 'sesso forte' ci sono anche la tendenza a utilizzare per la detersione saponi che hanno formule magari particolarmente aggressive e che, a lungo andare, incidono sulla protezione cutanea naturale causando eccessiva disidratazione. Un altro 'difetto' è la scarsissima protezione solare sia d'estate sia d'inverno sulla neve, il che rende la pelle dell'uomo facilmente aggredibile dalle condizioni climatiche e atmosferiche. Non parliamo poi dei prodotti di trattamento, di cui i soggetti maschili fanno volentieri a meno dimenticando che rughe, borse e occhiaie, inspessimenti della cute, adiposità localizzate, arrossamenti, irritazioni e screpolature sono inestetismi che riguardano anche la loro epidermide.
In tema di detersione viso, quindi, è possibile evitare l'uso costante del sapone sostituendolo con detergenti delicati come gel o detergenti senza sapone, mentre una o due volte la settimana è auspicabile l'impiego di un esfoliante che non solo rimuove le cellule morte ma contrasta anche la formazione di peli incarniti. Anche le maschere viso possono essere di grande aiuto nelle versioni idratante, se la cute tende al secco o purificante, se è eccessivamente grassa.
Per quanto riguarda i trattamenti, invece, dopo la rasatura è sufficiente utilizzare il dopobarba, mentre alla sera è possibile applicare una crema idratante e protettiva calibrata sulle proprie specifiche cutanee (nutriente se la pelle è secca, sebo regolatrice se è grassa, tonificante se tende a 'cadere', anti-couperose o antirughe).
Particolarmente consigliati sono poi i dermocosmetici specifici per il contorno occhi contro rughe d'espressione e 'zampe di gallina'  ma anche borse e occhiaie, senza dimenticare l'impiego di uno stick per le labbra, specialmente d'inverno.
Per detergere il corpo maschile durante la doccia (preferita dal 95 per cento degli uomini) è meglio scegliere un prodotto delicato e, una volta la settimana, programmare uno scrub insistendo in modo particolare su gomiti, ginocchia e talloni, dove la pelle è più spessa. Per la cura e il trattamento utilizzare un fluido idratante nel caso di cute tendente alla desquamazione in modo da nutrirla e mantenere il giusto grado di idratazione e di lipidi.
Se si sta molto tempo all'aperto è consigliabile utilizzare un solare con una buona protezione agli effetti nocivi dei raggi UV  (specie d'estate) mentre se le temperature si abbassano può essere utile trattare le mani con una crema specifica che eviti secchezza e callosità.

Suggerimenti per la rasatura quotidiana

La rasatura quotidiana nell'uomo rappresenta una vera e propria aggressione alla pelle del viso ed è la causa di arrossamenti, piccoli tagli, microlesioni che alterano la barriera cutanea a livello dei bulbi piliferi favorendo, in questo modo, lo sviluppo di batteri come lo stafilococco aureo  all'origine della follicolite da barba.
Se la vostra barba è difficile e problematica ci sono alcuni accorgimenti che potete adottare come, per esempio l'inumidire con acqua calda la pelle prima della rasatura, per dilatare i pori e favorire il taglio del pelo.  Inoltre, programmate la rasatura al mattino, prima della colazione, per evitare che tagliandovi il sanguinamento sia eccessivo.
Inoltre, potete utilizzare un prodotto pre-barba che facilita il taglio dei peli. Va ricordato che schiume, creme o saponi da barba sono fondamentali per la rasatura con la lama,  perché proteggono la pelle, facilitando lo scorrimento del rasoio. Questi prodotti vanno applicati nella giusta quantità e in modo uniforme e per completare la rasatura è consigliabile utilizzare un dopobarba, possibilmente privo di alcool per non rischiare irritazioni ed eccessiva secchezza. Meglio optare per un dopo barba in crema, fluido o per una lozione che possa lenire gli arrossamenti e proteggere l'epidermide, ripristinando la barriera idrolipidica.

Elisa Da Vinci



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Gambe e piedi in salute in cinque mosse
Pelle
12 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gambe e piedi in salute in cinque mosse
Al sole in sicurezza con un’App
Pelle
07 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Al sole in sicurezza con un’App
Dermatite atopica: parliamone per gestirla al meglio
Pelle
05 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Dermatite atopica: parliamone per gestirla al meglio
L'esperto risponde