Fast-food e cibi fritti, ne risente anche la memoria

03 dicembre 2014
News

Fast-food e cibi fritti, ne risente anche la memoria



cibo spazzatura


Non solo arterie ostruite, ma anche importanti problemi di memoria. Secondo i risultati di un lavoro presentato a novembre al meeting annuale della American Heart Association a Chicago, chi mangia troppi grassi trans fa più fatica a ricordare. I grassi trans sono presenti negli alimenti che hanno subito una trasformazione industriale come i prodotti da forno - cracker, torte, dolci e biscotti -, nei cibi fritti e alimenti da fast-food, nel pesce surgelato in panatura, nel burro, i dadi da brodo, la margarina e i preparati per minestre.

«Gli uomini con meno di 45 anni e con la dieta più ricca in questi grassi hanno ottenuto i risultati peggiori nel test di memoria utilizzato nello studio» spiega Beatrice Golomb, professore di medicina alla University of California di San Diego e autrice della ricerca che ha coinvolto poco più di 1.000 uomini di età superiore a 20 anni.

«Maggiore era il consumo di grassi trans, peggiore era il risultato» aggiunge la ricercatrice. Per ottenere questi risultati, Golomb e colleghi hanno sottoposto le persone coinvolte nello studio a un test di memoria basato sul ricordare parole: sono state mostrate 104 carte su ciascuna delle quali era scritta una parola e, per ogni nuova carta, le persone venivano invitate a dire se la parola era già comparsa in precedenza oppure no.
«Per ogni grammo di grassi trans in più al giorno, si verificava una riduzione di circa 0.76 parole classificate correttamente» precisa l'autrice, che sottolinea come i risultati siano rimasti validi anche dopo aver preso in considerazione fattori come la razza, il livello di istruzione, l'età e la presenza di depressione.

Queste le ipotesi degli autori per spiegare gli effetti dei grassi trans sulla memoria: il loro potere ossidante distrugge le cellule del cervello importanti per la memoria e inoltre queste molecole sottraggono energia alle cellule cerebrali lasciandole in un certo senso "disconnesse". «Dobbiamo fare grande attenzione a ciò che mettiamo nel piatto e che può avere grandi conseguenze sulla salute» dice Martha Daviglus, dell'University of Illinois college of medicine, convinta comunque che il legame tra consumo di grassi trans e problemi di memoria possa essere spezzato tornando a un'alimentazione sana.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
L'esperto risponde