Le cinture sono una cosa seria, anche sul sedile posteriore

08 gennaio 2016
News

Le cinture sono una cosa seria, anche sul sedile posteriore



cintura sicurezza


Tutti sanno che è obbligatorio allacciare le cinture di sicurezza quando si siede sui sedili anteriori delle automobili, ma non tutti sanno che l'obbligo vale - almeno in Italia - anche per chi viaggia sui sedili posteriori.

«I passeggeri sui sedili posteriori hanno una probabilità tre volte maggiore di morire in un incidente stradale se non allacciano le cinture di sicurezza» affermano in un comunicato i membri della statunitense Ghsa, la Governors highway safety association, ricordando che nel 2013 negli Stati Uniti si sono verificati circa 900 decessi in persone di età superiore a 8 anni che viaggiavano senza cinture di sicurezza sui sedili posteriori. «Le cinture allacciate avrebbero permesso di salvare almeno 400 di queste vite» dicono gli esperti commentando i dati e ricordando che in molti stati Usa non ci sono ancora leggi precise sull'uso delle cinture di sicurezza posteriori.

Quel che è chiaro è che sono molti meno gli adulti che le allacciano quando siedono dietro (78%) rispetto a quando viaggiano nei sedili anteriori (87%). La situazione in Europa non è molto diversa: come si legge sul sito del European transport safety cuncil (Etsc), un'indagine promossa dalla Ford dimostra che 1 europeo su 3 non allaccia le cinture di sicurezza quando viaggia sul sedile posteriore e un guidatore su 4 non insiste affinché i passeggeri che siedono dietro le allaccino. E tra i paesi europei coinvolti nell'indagine - Belgio, Francia, Germania, Italia, Romania, Spagna e Regno Unito - il Bel Paese non fa certo una bella figura: la Romania si colloca al primo posto per probabilità di viaggiare senza allacciare le cinture di sicurezza (84%), ma subito dopo arriva l'Italia (56%).

Eppure la legge italiana è chiara in proposito. L'articolo 172 del Codice della strada stabilisce infatti che è obbligatorio per tutti, conducenti e passeggeri dei veicoli, sui sedili anteriori e posteriori, usare le cinture per gli adulti e, per i bambini di statura inferiore a 1,50 metri sistemi di ritenuta omologati ed adeguati al loro peso. «Bisogna far capire che le cinture di sicurezza sono lì per proteggerci e non per rendere scomodo il viaggio» spiegano gli esperti a stelle e strisce, raccomandando particolare attenzione soprattutto nei giorni delle feste, nei quali ci si sposta di più e con tutta la famiglia.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Ultimi articoli
L'esperto risponde