Mal di schiena? Meditate gente, meditate…

07 aprile 2016
News

Mal di schiena? Meditate gente, meditate...



Mal di schiena? Utile la meditazione


Lavorare sulla mente aiuta il corpo a combattere il dolore alla schiena. Lo dimostra uno studio statunitense da poco pubblicato sulla rivista Jama, nel quale sono state coinvolte 342 persone di età compresa tra 20 e 70 anni che soffrivano di mal di schiena cronico da almeno tre mesi.

«Nel nostro lavoro abbiamo messo a confronto tre diverse tipologie di approccio per contrastare il dolore cronico alla schiena, un disturbo che affligge moltissime persone e che rappresenta una delle maggiori cause di disabilità» esordisce Daniel Cherkin, ricercatore al Group health research institute di Seattle, sottolineando come in media le persone coinvolte nello studio soffrissero di mal di schiena da ben 7 anni. Le strategie scelte dagli autori della ricerca sono sostanzialmente tre: un programma chiamato "riduzione dello stress attraverso la consapevolezza" (indicato con la sigla Mbsr), la terapia cognitivo comportamentale e la terapia tradizionale fatta per esempio di esercizi fisici o di farmaci antidolorifici.

«I partecipanti sono stati suddivisi in tre gruppi, uno per trattamento, e i risultati sono stati valutati fino a un anno dopo la terapia» dice l'autore che poi spiega in cosa consiste ciascun trattamento. Nella fattispecie, il programma Mbsr prevedeva 8 lezioni con un istruttore e una serie di "compiti a casa" fatti di meditazione e pratiche yoga molto semplici. «Lo scopo finale di questo programma è arrivare a essere consapevoli di ciò che si prova, dal punto di vista dei pensieri, delle sensazioni e delle emozioni, senza cercare di modificarli» afferma Cherkin.

«Anche la terapia cognitivo comportamentale punta alla consapevolezza dei propri pensieri e delle proprie sensazioni, ma poi vuole anche cambiarli» continua Cherkin.

A conti fatti però, il programma di meditazione e yoga ha dato i risultati migliori. Dopo 6 mesi, le persone che mostravano un miglioramento significativo nello svolgimento delle attività quotidiane erano il 60 per cento nel gruppo meditazione, il 58 per cento in quello terapia cognitivo-comportamentale e il 44 per cento in quello terapie standard. Risultati simili sono stati ottenuti anche dopo un anno a riprova dell'efficacia della strategia basata sulla meditazione. «Non è detto che questo approccio funzioni sempre: ad alcune persone semplicemente non piace meditare» sostiene l'autore, «non esiste un approccio che vada bene per tutti, ma è importante sapere che anche strategie che lavorano sulla mente possono aiutare a migliorare il mal di schiena».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Scheletro e articolazioni
26 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Mani e polsi in crisi, ma è proprio colpa dei nostri device?
Scheletro e articolazioni
07 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mani e polsi in crisi, ma è proprio colpa dei nostri device?
Settimana bianca in tutta sicurezza
Scheletro e articolazioni
02 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Settimana bianca in tutta sicurezza
L'esperto risponde