Per essere in forma quest’estate... cammina

04 luglio 2016
Focus

Per essere in forma quest'estate... cammina



Per essere in forma quest’estate... cammina


«Quando si parla di attività fisica uno dei problemi più grandi è proprio cominciare a muoversi, ma una bella camminata può essere la scelta giusta per iniziare». Ne è convinta Carolyn Hettrich portavoce della American academy of orthopaedic surgeons che assieme ai colleghi ricorda i grandi benefici per la salute che si ottengono con una camminata a passo sostenuto per mezz'ora al giorno. «Camminare è un'attività semplice, che richiede una preparazione minima ed è alla portata di tutti dal punto di vista economico» dice l'esperta che poi elenca alcuni dei benefici che arrivano con il walking: si raggiunge e si mantiene la forma fisica generale, si tonificano i muscoli e si rinforzano ossa e articolazioni.

Prima di "mettersi in pista" è necessario dedicare un po' di tempo alla preparazione e alla messa a punto delle condizioni migliori per camminare senza rischi e con i maggiori benefici. Essenziale è la scelta dell'abbigliamento adatto, in particolare delle scarpe, che possono fare la differenza sia in senso negativo sia positivo.

Per essere in forma quest'estate... cammina Ecco i consigli degli esperti:

· Scegliere scarpe che supportano l'arco plantare e tengono il tallone leggermente sollevato.

· Le calzature devono essere costituite da materiale rigido attorno al tallone per evitare che questa parte del piede possa piegarsi verso l'interno o l'esterno o sia instabile.

· Attenzione anche alle dita del piede che devono avere spazio per potersi muovere, ma senza esagerare.

Il secondo capitolo da non dimenticare specialmente se si decide di camminare in estate quando le temperature salgono, è quello relativo all'idratazione. «Durante l'esercizio bisogna sempre portare con sé una bottiglia d'acqua per prevenire la disidratazione» spiegano i ricercatori della American academy of orthopaedic surgeons che consigliano di bere mezzo litro d'acqua circa 15 minuti prima di iniziare l'attività e mezzo litro una volta terminato il percorso.

Infine, quando si cammina all'aperto, è fondamentale ricordarsi di proteggere la pelle con una crema solare adatta e indossare un cappello per evitare insolazioni.

Ma quanto camminare? E a quale velocità? Gli esperti a stelle e strisce ricordano innanzitutto che non bisogna essere atleti per godere dei benefici della camminata: bastano 30 minuti al giorno per 5 giorni alla settimana.

1. «Si parte con il riscaldamento che consiste nel camminare con il proprio passo abituale per 5 minuti» spiegano Hettrich e colleghi.

2. «Poi si può aumentare il passo fino ad arrivare a una velocità che fa battere il cuore più forte e fa respirare più profondamente, mantenendo questo ritmo per circa 20 minuti».

3. Si chiude con 5 minuti di camminata simile a quella del riscaldamento e con qualche esercizio di stretching.

Come spiegano gli esperti, per una camminata efficace è importante:

· Muovere le braccia mentre si cammina.
· Mantenere la testa alta.
· Mantenere la schiena dritta e l'addome contratto.
· Puntare le dita dei piedi in avanti con una falcata lunga ma senza sforzi eccessivi.

«Chi vuole ottenere una maggiore stabilità e ridurre l'impatto su anche, ginocchia e piedi può utilizzare le apposite bacchette da walking, mentre chi vuole far lavorare di più la parte superiore del corpo può camminare tenendo in mano piccoli pesi» concludono i chirurghi ortopedici statunitensi.



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
L'esperto risponde