Virus gastroenterici segnano la fine estate

13 settembre 2010
News

Virus gastroenterici segnano la fine estate



I virus di fine estate continuano a colpire gli italiani, sono circa 20 mila i pazienti che hanno sofferto di mal di pancia, nausea, vomito e dissenteria. «E la tendenza è verso un aumento. Si tratta per lo più di enterovirus e rotavirus» Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università degli Studi di Milano «microrganismi che colpiscono in modo trasversale adulti e bambini, e sono favoriti dagli sbalzi di temperatura di questo periodo». L'esperto ricorda che i sintomi gastrointestinali compaiono con fitte improvvise, nausea, ma anche diarrea e un'astenia che può durare più dei tre giorni di sintomi gastrointestinali e suggerisce «si tratta di forme estremamente contagiose almeno finché i sintomi sono presenti. Dunque il consiglio resta quello di lavare bene le mani, curare in modo particolare l'igiene e, se si è stati colpiti, idratarsi e riposare. Assumendo in caso di bisogno antidiarroici leggeri, senza esagerare». Secondo Pregliasco questi patogeni continueranno a colpire, in attesa dell'influenza «che quest'anno potrebbe anticipare un po' il suo arrivo. È importante anche per questo motivo ricordare che, grazie ai nuovi vaccini adiuvati, la copertura antinfluenzale è prolungata, dunque la raccomandazione del ministero di anticipare la campagna vaccinale è stata resa possibile anche dall'esistenza di vaccini adiuvati».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Malattie infettive
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
Malattie infettive
14 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
La salute in crociera
Malattie infettive
10 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La salute in crociera
L'esperto risponde