Psiche problematica per concepiti in vitro

10 marzo 2010
News

Psiche problematica per concepiti in vitro



Arriva dagli Stati Uniti il riscontro delle visite di controllo della prima generazione di concepiti in vitro, tutti nati tra il 1981 e il 1990. La salute dei ragazzi è buona, con valori nella media dei giovani americani, anche se il tasso di alcuni problemi psicologici appare elevato. In effetti, un filone di ricerca evidenzia che anche gli stadi più precoci dello sviluppo embrionale possono influenzare il rischio di varie condizioni croniche. Inoltre, essendo spesso le nascite in vitro multiple, si hanno parti anticipati e con basso peso alla nascita, che a lungo termine possono influire negativamente sullo sviluppo. Nonostante la salute fosse generalmente buona, i ricercatori hanno riscontrato più frequentemente condizioni psicologiche quali il disturbo da deficit di attenzione e inattività, depressione e binge-drinking, cioè il consumo compulsivo di alcolici. Tra i 173 soggetti esaminati di età tra i 18 e i 26 anni, due terzi ha ammesso di aver avuto una diagnosi di un problema fisico o psicologico; nella maggior parte dei casi si è trattato di condizioni psichiatriche, problemi alla vista, asma o allergie.

Journal of fertility and sterility, 2010 Feb 17


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde