Farmaci, i consigli per chi parte

27 luglio 2010
Focus

Farmaci, i consigli per chi parte



La stagione delle ferie estive è ufficialmente aperta e anche quest'anno saranno tantissimi i vacanzieri che infileranno in valigia anche una scorta di medicinali per le piccole emergenze. Almeno l'80% di chi andrà via, secondo le stime di Anifa (l'Associazione nazionale dei produttori di farmaci di automedicazione), e per farlo in modo appropriato l'associazione offre alcuni consiglia elaborati dagli esperti.


...un breve elenco di medicinali da mettere nel bagaglio:
  1. Antidolorifici, antinfiammatori e antipiretici per mal di testa, febbre o dolori muscolari. Assumere a stomaco pieno e, nel caso in cui si tratti di pomate, evitare l'esposizione diretta al sole;
  2. Antistaminici contro allergie, irritazioni, punture d'insetto o di medusa;
  3. Disinfettanti per la gola in caso di infiammazioni da sbalzi di temperatura, usuali in tutti i luoghi dove si fa uso abbondante dell'aria condizionata.
  4. Farmaci antiacidi e procinetici, in caso di problemi innescati da cibi esotici o troppo speziati;
  5. Lassativi, da usare soltanto se necessari e previa attenta lettura del foglietto illustrativo;
  6. Melatonina e valeriana contro la sindrome da jet lag;
  7. Materiale per pronto soccorso in caso di piccole ferite sugli scogli, cadute o altri piccoli traumi: cerotti, garze sterili e salviettine disinfettanti.

Inoltre è bene non dimenticare i piccoli accorgimenti da adottare quando si è colpiti dalla classica "diarrea del viaggiatore": bere parecchio per evitare la disidratazione e una teraia a base di antidiarroici per attenuare i sintomi o la loro durata. E comunque, la difesa migliore è quella di ridurre i rischi con qualche accorgimento intelligente, soprattutto se la meta della vacanza è un paese esotico in cui cucina e preparazione dei cibi sono lontani dagli "standard" occidentali: bere solo acqua minerale imbottigliata (evitare anche il ghiaccio) e prestare attenzione a frutta, verdura e cibi crudi o poco cotti. Altro consiglio, poi, è quello di non eccedere con salse piccanti e altri condimenti locali ai quali i nostri intestini potrebbero essere poco abituati.

Infine le raccomandazioni per un corretto impiego dei medicinali: evitare di ricorrere immediatamente all'antibiotico alla prima linea di febbre o appena l'intestino fa le bizze; quando si infilano i farmaci in valigia, dare sempre un'occhiata alla data di scadenza e verificare che nella confezione sia presente il foglietto con le indicazioni; se già si sta seguendo una cura, consultare il medico per informarsi di eventuali rischi di interazione con i farmaci che ci si porta dietro. E infine, se si viaggia in aereo meglio riporre i medicinali nel bagaglio a mano che si porta in cabina, perché nelle stive non pressurizzate la temperatura può scendere sotto lo zero e pillole o sciroppi potrebbero non gradire.


Potrebbe interessarti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Malattie infettive
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Stomaco e intestino
19 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
L'esperto risponde