L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

24/10/2006 11:29:00

Paura dellam morte 2 - c.a. D.ssa Baldo

Sono di nuovo la mamma della bambina di 7 anni che ha paura della morte. Lei ha colto nel segno il problema mio e di mia figlia, facendolo capire anche a me. In un solo istante, come d'incanto, leggendo la sua risposta mi è tornato in mente ciò che inconsciamente avevo voluto dimenticare: quando mia figlia aveva 2 anni e mezzo, si è ammalata di sindrome nefrosica e io non ho saputo aiutarla, piangevo disperatamente, ero sempre nervosa e invece di farle trascorrere in maniera "bella" i giorni in casa, ero sempre di cattivo umore, passando dal viziarla al rimproverarla nel giro di pochi secondi. Ero una pazza spaventata, ma pur sempre una pazza. Poi un giorno, sto piangendo disperatamente ripensandoci adesso, mi sono come svegliata da un sonno lungo anni e mentre stavo urlando con mia figlia per chissà quale sciocchezza, ho letto nei suoi occhi la consapevolezza del fatto che io, la sua mamma, ero triste e stavo male perchè lei era malata. L'ho capito in un istante, ed era vero. Io, la persona che la ama di più a questo mondo, la colpevolizzavo di essere malata e di avere cambiato il modo di vivere della nostra famiglia che prima invece era felice. Sono un mostro. Appena ho realizzato tutto ciò dai suoi occhioni neri, avrei voluto tornare indietro e cambiare tutto il mio atteggiamento, ma ormai il danno era irrimediabile e sebbene la mia bambina sia un essere formidabile (ricordo che era lei a dire a me "non ti preoccupare mamma sto bene), risente ancora dei miei errori. Cosa posso fare adesso perchè non si porti dietro questa insicurezza, se avessi i soldi la porterei da un Suo collega, ma purtroppo non posso neanche permettermelo. Mi aiuti, come posso rimediare?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del27/10/2006

Fare le mamme è difficile perchè la relazione col figlio è tremendamente complessa. Non si giudichi un mostro! Non so nemmeno se sia necessario l'intervento di uno psicoterapeura. Infatti mi pare di capire che lei è consapevole di tutto e ama sua figlia. Le pare poco? Mi creda, i bambini sanno superare di tutto se sono sorretti dalla consapevolezza di essere amati. Perciò dia a sua figlia segni concreti del suo amore (che non vuol dire viziare!). Vedrà che andrà tutto bene.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra