L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

14/10/2007 16:01:25

Problemi alla vista, cosa può essere?

Buongiorno,
ho 29 anni da circa un paio di settimane soffro di un disturbo alla vista ho difficoltà a mettere a fuoco e mi sembra di vedere non tutto sullo stesso asse come se avessi una visione semi sdoppiata. Premetto che sono miope -1 sx -1.5 dx dalla pubertà.
Non so da cosa possa dipendere era una cosa che mi era già capitata tempo fa che poi è passata. Il problema è che sono un tipo molto ansioso e ho paura di avere qualcosa di brutto. Premetto che dopo alcune settimane che non prendevo farmaci ho ricominciato circa 2 settimane fa a riprendere il daparox (antidepressivo). Tra gli effetti collaterali del medicinale è riportato anche annebbiamento della vista ma non penso proprio dipenda da questo in quanto ho assunto questo farmaco per diverso tempo in passato.
Soffro di cervicale. Il mio problema è capire cosa mi stia succedendo sono abbastanza in crisi e non so cosa fare? Da circa 10 giorni ho una strana sensazione tipo puntura appena sotto l'unghia del dito indice della mano non appena la metto o viene a contatto con qualcosa di freddo ad es acqua. Il mio medico ha detto si tratta di vasocostrizione o sindrome di raynaud, ma qusta cosa non l'ho mai avuta. Inoltre di notte mi capita di avere formicolii alle dita della mano, ho anche un dolore al tallone sx e le gambe abbastanza rigide. Mettendo tutto insieme ho paura di avere qualche problema al cervello: tumore o qualche forma di sclerosi. Circa 4 anni fa avevo fatto delle visite neurologiche e una risonanza al cervello senza constrasto dove non era stato trovato nulla. E' da anni che curo questa ansia generalizzata ma non vorrei fosse altro.

Ultimi accertamenti fatti sono andato dal mio medico che mi ha provato la pressione (sempre bassa) e mi ha fatto 3 veloci test neurologici: mi ha puntato na lampadina negli occhi, mi ha fatto toccare la punta del naso con le dita e mi ha fatto camminare ad occhi chiusi.
Mi ha detto che è tutto a posto e non ha trovato nulla di anomalo.
Nel pomeriggio invece sono andato a fare una visita dall'oculista che mi ha sempre seguito, il quale mi ha sottoposto a vari esami.
La mia miopia e rimasta invariata, ha controllato il fondo della pupilla ed è a posto, e ha fatto un altra serie di esami tra i quali mettermi delle goccie che mi hanno dilatato le pupille.
Mi ha fatto vedere una torcia con colori diversi, un libro con cose in rilievo, mi ha fatto leggere da lontano e vicino.

Comunque ha concluso dicendo che è tutto a posto.

Secondo lei questi controlli, in modo particolare quelli neurologici, sono sufficienti per escludere un problema (tumore o altro) al cervello? E' il caso di fare altri accertamenti? Che ne so una visita neurologica e una risonanza?

Non lo so che consigli mi date.
grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/10/2007

Le consiglio ,sì, una RNM encefalo e midollare con gadolinio.
Quando avrà il risultato consulti un neurologo

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra