L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

17/01/2006 18:18:18

RAPPORTO DI COPPIA (3)

Gen.le dott.ssa Baldo. Nell' insistere su questo argomento, é palese che ne sto facendo un caso personale con lo scopo di conoscere meglio per prima il sottoscritto ed alcuni mie comportamenti della vita quotidiana.
Quindi, se ho capito bene, un rapporto di coppia inteso come "coppia sessuale" si basa su una "dichiarazione di intenti", tra i quali la sessualità riveste un ruolo importante.
Ma l'aspetto sessuale può nascere anche in un secondo momento, constata una stessa "comunanza di aspettattive" non solo sessuali? E viceversa, "una comunanza di aspettative" può non sfociare necessariamente in una coppia sessuale?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/01/2006

Visto che lei stesso riconosce che si tratta di una curiosità legata ad un suo problema personale , forse sarebbe meglio che lei esponesse il problema con chiarezza.
Il pensiero scientifico, anche medico perciò, ha il grande pregio di muoversi per "soluzione di problemi precisi", non per "costruzione di apparati teorici".
Noi medici siamo abituati a lavorare sui singoli individui con il loro singoli problemi.
Credo che porre i problemi solo in via teorica sia un grave errore perchè fa credere che vi siano "cose giuste" e "cose sbagliate" in astratto. In realtà c'è solo la possibilità di capire "quel" problema e porvi rimedio nel limite del possibile.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra