L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

02/09/2006 11:57:57

Sospetto aneurisma celebrale?

Salve,domenica scorsa,dopo un rapporto sessuale,ho accusato un forte mal di testa e una sensazione alla tempia sinistra di dolore,come se questa pulsasse;poi pochi giorni fa in palestra,sollevando un peso elevato,ho accusato una forte fitta sempre alla tempia sinistra,questa volta più forte;ho avuto un'attimo di sbandamento,e dopo un leggero mal di testa che si è andato acuendo durante la giornata e in seguito è scemato,ma è comunque presente in forma lieve al momento in cui scrivo.
Il dolore è focalizzato solo alla tempia sinistra,con propaggini anche al collo;volevo chiederle se questo può rientrare nei sintomi di un'aneurisma celebrale.Il mio medico di base suppone che si tratti solo di uno strappo o infiammazione tendinea,io però sento che il dolore alla tempia aumenta quando mi muovo un po o quando faccio esercizi di respirazione e quindi quando la pressione sanguigna aumenta,anche perchè appena sveglio il mal di testa è più acuto che durante il resto della giornata,e questo mi fa sospettare che sia un problema diverso da quello supposto dal medico.Per il resto mi sento abbastanza bene,tranne un leggero senso di spossatezza;tra l'altro questa notte mi è sembrato di sentire svegliandomi,la mano sinistra intorpidita e con una sensazione di formicolio...però ero nel dormiveglia,e non so,magari era una sensazione dovuta alla posizione che avevo assunto dormendo...oggi comunque muovo tranquillamente gli arti e le dita.Mi spiace essermi dilungato un po,volevo essere preciso,e come si capirà sono abbastanza preoccupato;spero in un vostro parere al più presto,intanto vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del05/09/2006

Gentile Signore, francamente credo che possa stare tranquillo da quanto descrive. Sarebbe comunque necessaria una visita accurata da parte dello specialista. L'argomento è molto delicato. Non è possibile escludere con sicurezza che lei abbia un aneurisma cerebrale, ma generalmente i sintomi sono molto intensi e non tendono a risoluzione, semmai peggiorano, non come i suoi, per quanto è possibile capire. La diagnosi di certezza la si fa con degli esami neuroradiologici. Propendo di più per ciò che le ha detto il suo dottore. Il mio consiglio è di farsi valutare da uno specialista neurologo o, a sua scelta, un neurochirurgo se i sintomi non si risolvono. E' sicuro molto più prudente rivolgersi ad un P.S. in caso di insorgenza di Cefalea violenta ed improvvisa perchè gli eventi acuti cerebrali non vanno trascurati, specie se, come da lei riferito, sono intensi.
Cordialmente

Dott. Gaspare Francesco Montemagno
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Neurochirurgia
AUGUSTA (SR)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra