L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

14/03/2007 11:14:38

Sudorazione notturna

Egr.Dott. è da diverse notti che mi sveglio in preda ad una forte sudorazione eccessiva e profusa mai verificatasi fino a qulche giorno or sono . Preciso di non aver mai avuto tale problema nè diurno nè notturno.Inoltre da qulche giorno stò praticando l'aerosol (serale e mattutino con fluibron-frivent-duovent)poichè raffreddato ed ho un lieve rialzo termico serotonino.In anamnesi: Ipertensione arteriosa - Diabete mellito (non insulino dipendente) - dislipidemia.Nelle speraza che possa essermi di aiuto,Le invio i miei più cordiali saluti e ringraziamenti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del17/03/2007

La sua sudorazione eccessiva (iperidrosi) è secondaria.
Se perdura, le consiglio di sottoporsi ad una visita presso un neurologo esperto del campo, per effettuare degli accertamenti.
Non escludo che il Diabete possa essere implicato nella sua genesi.
Le consiglio, se di notte si bagna, di utilizzare sopra al lenzuolo, una traversa fatta con un materiale che assorbe, ma non restituisce il sudore (la puà acquistare in farmacia).

Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)


Risposta del18/03/2007

La sudorazione notturna può avere molteplici cause, specie in presenza di Diabete e di rialzo termico.
La sindrome da raffreddamento può di per sè causare sudorazione, come pure la sudorazione può costituire l'effetto collateraledi alcuni dei farmaci che lei sta assumendo.
Dice che il Diabete non è insulinodipendente, ma non specifica quali ipoglicemizzanti sta assumendo e a quali orari. La sudorazione può infatti rappresentare anche l'unico sintomo di una ipoglicemia per cui cerchi di eseguire una misurazione della glicemia appena insorge il disturbo.
Qualora il problema dovesse proseguire si faccia prescrivere dal suo medico una seri di accertamenti quali un elettrocardiogramma, per escludere la presenza di cardiopatie, ed esami ematici (emocromo con formula, VES, PCR, protidemia totale frazionata,ecc.)

A disposizione per eventuali chiarimenti

Dott. Maria Grazia Ferrari
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia e malattie ricambio
Specialista in Medicina interna
BOLOGNA (BO)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra