L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

04/10/2007 11:37:09

TONSILLITE ACUTA E CORTISONE

Buongiorno Dottore,
sono una ragazza di 21 anni e soffro da alcuni anni di tonsillite, che si presentava solo d'inverno fino ad un anno fa, mentre ora ogni mese ricompare dolorosamente.
Il medico di base non fa altro che darmi antibiotici associati a deltacortene ogni qualvolta che compaiono le placche, con conseguente deperimento fisico, immunitario e scombossulamento degli ormoni (ho notato difficoltà nel ciclo, brufoli ovunque, e aumento di peso).
Da 4 giorni sono di nuovo con le tonsille estremamente infiammate (quasi da non parlare) e vorrei cominciare con l'antibiotico.....lei cosa mi consiglia? l'avviso che gli unici antibiotici che posso prendere sono zimox o veclam i quali hanno mi danno un sollievo poco prolungato (circa 3 ore)
La prego di rispondermi al più presto
Grazie mille


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/10/2007

ho già curato molti pazienti con un ,metodo antico ma molto efficace, eliminando gli antibiotici ma che obbliga ad un discreto fai da tè.


in farmacia farsi preparare soluzione di bleu di metilene allo 0'50%

munirsi di un grosso o medio pennello da acquarello e di una torcia potente per illuminare bene il cavo orale e le tonsille di fronte ad uno spechio, meglio se ingranditore ( 4x).

senza paura spalancare la bocca e con il pennello spolverare (prima immerso nel blu) una o tutte e due le tonsille (dipende dalla pratica acquisita) due volte al dì per due giorni o tre.


Molti rimarranno scettici ma il metodo dell'era pre-antibiotica funziona alla grande anche frab colleghi pediatri.


Gradirei un riscontro nel caso tutto finisca come auspico e lei, come anche mia figlia, non debba più usare antibiotici per una semplice tonsillite; certo bisogna agire sempre nei primi stadi, ai primi sintomi. auguri

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra