L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

21/12/2004 23:47:39

Tumore seno

Salve,volevo sottoporvi un quesito.Mia madre è stata operata 3 volte per un tumore al seno(nei migliori centri a milano),ora ha una metastasi al seno e una al polmone. E' una donna molto forte,C'è qualche possibilità di guarigione? quali sono le cure possibili e consigliate?Quali sono i migliori centri e i migliori professori per la cura di questa patologia?(sia in italia, che in europoa o in America,non ci sono problemi economici..).
grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del03/01/2005

L'obiettivo della terapia nel cancro della mammella in fase metastatica non e' la guarigione, evento purtroppo non ottenibile con le terapie attualmente note in questa fase di malattia, ma il prolungamento e soprattutto la miglior qualita' di vita possibile intesa soprattutto come terapia del dolore. Le terapie praticate a Milano sono all' avanguardia e non mi risulta esista alcun centro al mondo in grado di offrire terapie con efficacia superiore tranne ovviamente quelle sperimentali la cui efficacia non e' documentata, peraltro anche esse praticabili a Milano, all' interno di studi controllati.Auguri!

Dott. Andrea Favara
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
CANTU' (CO)


Risposta del02/02/2005

Gentile signora,
la storia clinica di Sua madre appare invero più complessa di quanto Lei abbia tentato di riassumere e la mancanza di dati accessori pure importanti non consente di dare una risposta in questo contesto. Quella che Lei riferisce "metastasi al seno" appare meno grave, seppure inusuale dopo tre interventi, rispetto a quella del polmone.
A Milano vengono riconosciuti, come Lei stessa ammette, alcuni centri di eccellenza. In caso di una Sua necessità di verifica sono sicuramente presenti alcuni Centri di pari capacità in altre parti d'Europa e negli Stati Uniti.
Credo che però, prima di rivolgersi altrove, dovrà meglio essere impostato il problema diagnostico in seguito al quale potrà rivolgersi ad un oncologo, ad un chirurgo, ad un radioterapista, o ad una equipe multidisciplinare (come penso).

Prof. Costantino Campisi
Specialista in Chirurgia apparato digerente
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Oncologia
Medico Ospedaliero
Ricercatore
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra