L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

09/03/2006 18:04:18

Febbricola e linfocitosi

Salve,
è quasi 6 Mesi che presento una febbricola di 37,4°, che si alza la mattina e scende a valori normali la sera. Durante questi due mesi ho fatto due D.H. nel reparto di Malattie Infettive in cui ho effettuato tutti i testdi base delle malattie infettive, le unico cose che mi hanno riscontrato è stata un tipo di mycopl Asma , che ho curato con degli antibiotici. Questa febbricola da quando è comparsa fino ad oggi è sempre stata caratterizzata da una linfocitosi, dagli esami di immunofenotipo abbiamo riscontrato dei valori CD4 bassi e CD8 alti con un loro rapporto CD4/CD8=0,71. Il medico dell'ospedeale mi ha detto di non preoccuparmi e di aspettare fino a Giugno e poi se la linfocitosi persiste di sentire un ematologo. Ho sentito anche un’altro dottore che invece mi ha consigliato di fare un Emocultura con relativo ricovero di tre/quattro giorni. Come ultima informazione che le vorrei dare è che il valore delle Ves ad 1h ed 2h sono state sempre normali. Mi potreste dare suggerimenti su cosa fare. Grazie.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del12/03/2006

Forse una terapia mista, o meglio integrata, di tipo convenzionale ed omotossicologica stimolante le sue difese immunitarie antivirtali potrebbe sortire l'effetto di aiutarla a sconfiggere questo stato di febbricola.

Dott. Raffaele Pastore
Medicina generale convenz.
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
JESI (AN)


Risposta del12/03/2006

Forse una terapia mista, o meglio integrata, di tipo convenzionale ed omotossicologica stimolante le sue difese immunitarie antivirtali potrebbe sortire l'effetto di aiutarla a sconfiggere questo stato di febbricola.

Dott. Raffaele Pastore
Medicina generale convenz.
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
JESI (AN)


Risposta del12/03/2006

I linfociti CD 4 bassi e CD8 alti, con una linfocitosi, sono sempre espressione di una infezione virale, ma il Mycopl Asma è veramente importante, (ma gli antibiotici lo hanno veramente estirpato?). In linea di massima il virus di Epstein-Barr, ne è responsabile, a meno che non ci siano altri virus molto più importanti, come l'HIV.
Consiglio:
Tipizzazione HLA classe I e II. Con espressione genica e corrispondenze sierologiche.
Tipizzazione linfocitaria e sottopopolazioni:
CD3, CD4, CD5, CD8, CD19, CD20, CD16/56, CD23, CD25,
anticorpi sierici anti tireoglobulina
anticorpi sierici anti microsoma tiroideo (TPO)
Tireoglobulina
anticorpi sierici anti recettore TSH (anti TRAK)
FT3, FT4, TSH
Anticorpi antinucleo (ANA e frazioni (ENA, Sm, RNP) Tiroidite di Hashimoto
calcitonina
ANTICORPI ANTI-CITOMEGALOVIRUS lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-EPSTEIN BARR (EBNA-IgG, EBNA-IGM, VCA-IGG, VCA-IGM, EA-IGG, EA-IGM)
· ANTICORPI ANTI-HELICOBACTER PYLORI lgG e lgA
· ANTICORPI ANTI-STREPTOCHINASI
· ANTICORPI ANTI-YERSINIA ENTEROCOLITÌCA lgG e lgM
Epatite B (Ricerca del genoma quantitativa)
Epatite C (Ricerca del genoma quantitativa)
Epatite Delta (Ricerca del genoma quantitativa)
anticorpi anti gangliosidi GM1 IgG e IgM
GD1b IgG e IgM
GQ1b IgG e IgM
sulfatidi
anti-MAG (glicoproteina associata alla mielina)

Saluti



Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra