L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

02/08/2006 18:14:02

Meduse

Gent.mo Dottore
vorrei avere chiarezza su cosa fare quando si è punti da una medusa o peggio da un pesce ragno.
E poi quali farmaci bisognerebbe poratare in vacanza? Visto che non sempre si trascorre il periodo di ferie in luoghi attrezzati, pur restando in Italia...

Grazie per l'attenzione e distinti saluti.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/08/2006

La medusa: Ha varie forme e dimensioni, consistenza gelatinosa, corpo ad ombrello con tentacoli ricchi di vesciche urticanti (nematocisti). Si sposta anche spontaneamente, ma per lo più segue la corrente. Vive più spesso isolata che in gruppo.Compaiono sulla pelle, in corrispondenza del contatto con i tentacoli, chiazze arrossate, rilevate e pruriginose.
1. Rimuova i tentacoli eventualmente rimasti con un panno ruvido, sabbia o borotalco (protegga bene le mani!)
2. Faccia impacchi di acqua di mare calda, o eventualmente con alcool o aceto, per circa ½ ora
Pesce ragno: Pesce di piccole dimensioni, vive su fondali sabbiosi e rocciosi del Mediterraneo. Si mimetizza facilmente col fondale e, se irritato, utilizza le pinne dorsali, che contengono gli aculei velenosi. Per la tossicità, l'abitudine a mascherarsi e l'aggressività è un vero pericolo per i bagnanti.Nell'area colpita compare un dolore acuto dapprima localizzato , poi via via più esteso, persistente per 12-24 ore. La pelle diviene arrossata e gonfia, e facilmente può infettarsi.Possono comparire sintomi generali, come mal di testa, vomito, febbre, ed eventualmente shock.
1. Immerga la parte colpita in acqua molto calda per almeno 1 ora (il veleno viene inattivato dal calore!)
2. Rimuova eventuali frammenti di aculei
3. Lavi e disinfetti accuratamente la ferita
4. Chiami il medico se compaiono sintomi generali o la ferita diventa rossa, gonfia o dolente nei giorni successivi.
Per quanto riguarda i farmaci da portarsi in farie suggerisco soprattutto: fermenti lattici, disinfettanti intestinali ed andiarroici(per la "cosiddetta Diarrea dl viaggiatore"), antipiretici (tipo tachipirina per la febbre), antistaminici (per le allergie e le punture d'insetto). Sarebbe buona norma portarsi dietro anche qualche repellente per uso topico per le zanzare ed un colluttorio (per gargarismi) per un eventuale Mal di gola .




Dott. Roberto Bertoncelli
Medico Ospedaliero
Specialista in Geriatria
Specialista in Medicina interna
Specialista in Psicologia
BOLOGNA (BO)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra