Musica alleata nei pazienti oncologici

06 settembre 2011
News

Musica alleata nei pazienti oncologici





I pazienti oncologici possono trarre beneficio da sessioni di musicoterapia condotte da terapisti esperti o anche semplicemente dall'ascolto della musica. Una nuova revisione sistematica Cochrane, infatti, mostra come il ricorso alla musica sia in grado di ridurre l'ansia nei pazienti con il cancro, con conseguenti effetti positivi su umore, dolore e qualità della vita. La revisione raccoglie 30 studi clinici nei quali a circa 1900 pazienti affetti da diverse tipologie di tumore venivano fatta ascoltare musica o offerte sessioni di musico-terapia. Il tipo di musica così come la lunghezza delle sessioni sono molto variabili da studio a studio: 13 sperimentazioni hanno utilizzato terapisti esperti in musica, mentre in 17 i pazienti ascoltavano musica preregistrata. I risultati nel complesso mostrano che rispetto ai trattamenti standard, la musica riduce considerevolmente l'ansia. La musicoterapia sembra inoltre migliorare la qualità della vita dei pazienti, lo stato d'animo e il dolore, mentre non ci sono prove che porti a un miglioramento degli stati depressivi. Effetti benefici piccoli meno marcati si sono evidenziati per quanto riguarda il ritmo cardiaco, respiratorio e la pressione sanguigna.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
La carne rossa nella dieta mediterranea
Tumori
11 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
La carne rossa nella dieta mediterranea
Limoni per la ricerca
Tumori
03 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Limoni per la ricerca
12 strategie contro il male del secolo
Tumori
06 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
12 strategie contro il male del secolo
L'esperto risponde