Ogni malattia ha un odore: basterà annusare il respiro dei pazienti per riconoscerle

19 marzo 2014
News

Ogni malattia ha un odore: basterà "annusare" il respiro dei pazienti per riconoscerle



stetoscopio; diagnosi


Per la diagnosi basterà un "naso elettronico": lo sostiene George Preti del Monell chemical senses center di Philadelphia, negli Usa, autore di uno studio pubblicato su Sensors. Ogni malattia ha un suo odore specifico e quindi si può diagnosticare "annusando" il respiro dei pazienti.

Ecco, per esempio alcuni abbinamenti: il diabete sa di solvente per unghie, la schizofrenia ha l'aroma dell'aceto, le malattie del fegato quello del pesce crudo.

Il nostro metabolismo, secondo la tesi di Preti, nel suo normale percorso produce dei composti chimici che hanno un proprio odore, ma quando il tumore altera il metabolismo delle cellule malate, queste producono altri composti che hanno altri odori: un processo che la scienza spera di utilizzare per accelerare la diagnosi delle neoplasie scoprendo la tonalità olfattiva che contraddistingue i tumori e anche se, precisa Preti, il naso umano non è così raffinato da cogliere questi odori. Per questo la speranza è di arrivare a un "naso elettronico" in grado di coglierli.


Potrebbe interessarti
La carne rossa nella dieta mediterranea
Tumori
11 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
La carne rossa nella dieta mediterranea
Limoni per la ricerca
Tumori
03 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Limoni per la ricerca
12 strategie contro il male del secolo
Tumori
06 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
12 strategie contro il male del secolo
L'esperto risponde