Maggiorana, un pizzico aiuta a digerire meglio

07 luglio 2018
News

Maggiorana, un pizzico aiuta a digerire meglio



Impariamo a insaporire i nostri piatti con l'aiuto delle erbe aromatiche. Vera e propria miniera di benefici per la salute, come la maggiorana, che previene i più comuni disturbi gastrointestinali e non solo...

 


Calmante e sedativa


Un pizzico di maggiorana nelle preparazioni estive è quello che ci vuole per favorire una corretta digestione. Fresca o essiccata, questa erba aromatica svolge un'azione antispasmodica, espettorante e sedativa sia dell'apparato gastrointestinale sia in caso di tensioni muscolari. È provato infatti l'effetto calmante della maggiorana sulle pareti dello stomaco e altrettanto acclarata la sua efficacia in caso di tensioni e dolori addominali (favorisce la fuoriuscita dei gas intestinali) ed è utile perfino per attutire i dolori mestruali. Al punto che questa erba è molto usata anche in erboristeria e nell'industria farmaceutica.

Favorisce la diuresi


Non c'è da stupirsi: tutte le erbe aromatiche sono spesso materia prima per infusi, gocce ed estratti curativi, grazie all'olio essenziale e ai fitonutrienti che le compongono. Oltretutto hanno un sapore gradevole e si prestano ad arricchire di gusto le nostre pietanze, offrendo - con un consumo costante e corretto - vantaggi di benessere e consentendo di risparmiare sull'aggiunta di sale. È noto che quest'ultimo, se consumato in dosi eccessive, rischia di essere nocivo per le nostre arterie e favorisce la ritenzione idrica, mentre l'utilizzo di erbe aromatiche e della maggiorana in particolare spesso ha un'azione spiccatamente diuretica, dunque aiuta a eliminare i liquidi.

Sedativa e rimineralizzante

Tra i suoi must la maggiorana annovera anche una blanda azione sedativa, favorendo il sonno e la distensione muscolare, oltre a rinforzare il sistema immunitario. Questo grazie ai suoi componenti e cioè a un vero e proprio patrimonio di vitamine: tutte le B, la C, la A e la K; alla presenza di folati, sostanze dall'utile azione antiossidante; e ai tantissimi sali minerali, preziosi specie con la stagione calda, come magnesio, ferro, calcio, fosforo, selenio, zinco e rame.

In cucina usala così

In questa stagione si trova facilmente la maggiorana fresca, anche in piantina per il balcone: le sue foglioline costituiscono un perfetto aromatizzante per preparazioni quali frittate, insalate e piatti a base di carne e di pesce. Il suo sapore è intenso e delicato al tempo stesso e si abbina bene anche con i legumi, ma diventa speciale con noci e formaggi stagionali. Sulla pizza, la maggiorana può convivere con l'origano o prenderne addirittura il posto, senza rimpianti. In cottura, però, è consigliabile aggiungerla solo alla fine, per preservarne le proprietà organolettiche ma soprattutto i molti fitonutrienti, che comunque rimangono inalterati anche nella maggiorana essiccata.
 
Gloria Brolatti


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie



Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Celiachia
Alimentazione
16 luglio 2018
Patologie
Celiachia
Comporre il piatto
Alimentazione
15 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Comporre il piatto
Mirtilli: le bacche superfood
Alimentazione
14 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mirtilli: le bacche superfood
L'esperto risponde