Vitamina D: un aiuto contro l’eczema nei bambini

06 novembre 2014
News

Vitamina D: un aiuto contro l'eczema nei bambini



eczema


Con l'arrivo dell'inverno si ripresenta puntuale l'influenza, ma possono aggravarsi anche altri disturbi come per esempio l'eczema, una malattia infiammatoria cronica della pelle che, se peggiora con i primi freddi, viene in genere definita dermatite atopica invernale. E ai genitori che si chiedono cosa fare per aiutare i più piccoli ad affrontare al meglio questo problema, un gruppo di ricercatori guidati da Carlos Camargo, del Massachusetts general hospital di Boston (Stati Uniti), propongono di utilizzare la cosiddetta "vitamina del sole", la vitamina D.

«Non conosciamo l'esatta proporzione di persone che soffrono di dermatite atopica, ma sappiamo con certezza che il problema è piuttosto comune» spiega l'autore della ricerca pubblicata sulla rivista Journal of allergy and clinical immunology. Ma perché proprio la vitamina D? Come spiegano gli autori, un trattamento comune per l'eczema è l'uso - sotto controllo medico - di raggi ultravioletti che stimolano la produzione di vitamina D, così come fa il sole in estate.

E per capire se la vitamina fosse davvero in grado di aiutare i bambini che in inverno devono fare i conti con i sintomi di questo disturbo, Camargo e colleghi hanno chiesto aiuto ai ricercatori della Health sciences university in Mongolia e hanno coinvolto nel loro studio 107 bambini di età compresa tra 2 e 17 anni provenienti dalla capitale mongola Ulaanbaatar. I partecipanti sono stati divisi in due gruppi: un gruppo ha assunto ogni giorno 1.000 UI di vitamina D per tutta la durata dello studio (un mese), mentre l'altro gruppo ha assunto un placebo.
«Abbiamo valutato i sintomi sia prima di iniziare lo studio, sia al temine del periodo di trattamento e abbiamo constatato che i bambini trattati con vitamina D avevano in media un miglioramento del 29 per cento, contro il 16 per cento osservato nell'altro gruppo».

«La vitamina potrebbe essere d'aiuto per i bimbi che soffrono della forma di eczema che peggiora nei mesi freddi» afferma Camargo, «e si tratta di un rimedio poco costoso, sicuro e ampiamente reperibile in commercio». Due precisazioni prima di concludere: molto probabilmente i bambini coinvolti nello studio avevano di base una carenza di vitamina D (il 98 per cento dei bambini mongoli presenta bassi livelli della vitamina) e tutti i trattamenti - anche quelli apparentemente innocui - devono essere eseguiti dopo aver consultato il medico.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto


Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde