L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

19/05/2006 11:59:38

Tiroide

Gentili
a seguito di una visita ginecologica (con radiografia alla tiroide che è risultata scarsamente omogenea e con microlacune colloidi) ho fatto delle analisi ad hoc che hanno portato i seguenti risultati:
FT3 2.70 2.2 - 6.5
FT4 8.3 7.7 - 23
TSH 3.22 0.3 - 3
Antitireoglobulina 5 (negativo)
Antiperossidasi 12 0 - 30
tireoglobulina 20 0 - 75

il ginecologo mi consiglia di andare a farmi vedere da uno specialista, il medico di base di aspettare qualche mese e rifare gli esami per accertare che il problema ci sia e vada curato.
Lei cosa mi consiglia?
Io non ho nessun sintomo e provengo da un periodo in cui ho perso peso (a seguito della sospensione della pillola contraccetiva - milvane - che ho utilizzato per circa 10 anni) , curato un focolaio di broncopolmonite con antibiotici e cortisone.
Dimenticavo di dirle che ho 30 anni e sono alta 1.64 e peso 52 chili, sono iperattiva e faccio molto sport.
che conseguenze dovrò affrontare da questo quadro clinico?
scusi tutte le domande, ma mi sento un poco sconcertata.
un saluto

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/05/2006


FT3 2.70 2.2 - 6.5 tendente al basso
FT4 8.3 7.7 – 23 tendente al basso
TSH 3.22 0.3 – 3 tendente verso l’alto

Quindi non sono “normali”, ma mancano gli anticorpi anti recettore del TSH e la tireoglobulina. una ecografia che dimostra: “con radiografia alla tiroide che è risultata scarsamente omogenea e con microlacune colloidi” vuol dire che lei ha una Tiroidite da diverso tempo. Per formare quelle microlacune e scarsamente omogenea, occorre molto tempo.
Bisogna indagare perchè lei attualmente presenta un ipotiroidismo. Anche se gli anticorpi attualmente, risultano negativi, non si sa come erano tempo indietro. Pertanto il ginecologo, ha rilevato qualcosa che non andava bene, ed aveva ragione.
Pertanto una indagine più accurata, mi sembra necessaria. Prendere la pillola per dieci anni, non è molto fisiologico, la pillola crea problemi, invisibili, nel momento, ma importanti nel tempo. Come il fumo di sigaretta. La presenza di un focolaio broncopneumonico curato con antibiotici, ma perchè il cortisone?. Abbassa il sistema immunitario e potrebbe anche aver fatto esplodere qualche virus o batterio quiescente. Ma la problematica tiroidea, era presente già molto tempo fa.
L’applicazione pratica di tutto, consiste nel rilevare la progressione di tutte queste manifestazioni, ma occorrono gli esami strumentali per poterlo fare, anche in tempo reale, in modo da poter avere indicazioni e risposte esatte alla persona esaminata.
Questo, mi viene fornito, non solo dalla medicina convenzionale, ma anche dalla medicina biologica e quantistica.
Saluti





Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra