L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

18/09/2006 14:50:09

Virus epstain barr i risultati del test

Buongiorno, ho 35 anni, da molto tempo soffro di sindrome da stanchezza cronica , mi sveglio sempre stanco e mai riposato.(da molto tempo intendo 3/4 anni) ho fatto solo ora per scrupolo il test del virus epstain barr e i risultati sono questi:

ab ANTI E. BARR VIRUS

Anti-VCA IgG 80 UA/mL <20
Anti-VCA IgM 14 UA/mL <20
Anti-EBNA IgG 1739 UA/mL <20

e una situazione allarmante immagino. Vorrei farle gentilmente un paio di domande. Mi hanno detto che ho avuto la mononucleosi ma io non me ne sono accorto: possibile cio? e se si possibile 3/4 anni fa?La mia stanchezza cronica dipende da questo ? E se si quali cure devo fare per tornare come prima?
SONO DISPERATO AIUTATEMI IL MIO MEDICO HA DETTO CHE NON DEVO FARE NULLA CHE IL VIRUS E PASSATO MA LA STANCHEZZA ME LA SENTO IO.....
LA RINGRAZIO PER LA CONSIDERAZIONE
PS: LE INVIO ALTRI VALORI DELLE ANALISI(CON I VALORI DI RIFERIMENTO ACCANTO) CHE MAGARI LE SERVONO PER CAPIRE UN PO DI PIU LA MIA SITUAZIONE.

WBC 7.80 MILA/MCL 4.0-10.0
RBC 5.29 MILIONI/MCL 4.4- 5.9
PROTEINA C REATTIVA 0.20 MG/DL <1.00
FORMULA LEUCOCITARIA
% MILA/MCL % MILA/MCL

G.NEUTROFILI 56.50 4.41 40-75 1.8-7.0
LINFOCITI 35.30 2.75 19-48 1.0-4.8
MONOCITI 7.30 0.57 0-12 0.1-0.8
G.EOSINOFILI 0.80 0.06 0- 6 0.0-0.5
G.BASOFILI 0.10 0.01 0-2 0.0-0.2


DI NUOVO GRAZIE!!!!!



Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/09/2006


Egregio con questi risultati, non si può assolutamente dire che il virus di Epstein-Barr, non è più presente, considerando anche quanto viene descritto in letteratura internazionale, ma non solo, secondo l’esperienza che ho da molti anni. Che mi ha spinto a studiare il problema, per risolvere sintomatologie che altrimenti, come lei ha constatato, vengono considerate irrisovibili. Lei dice che “MA LA STANCHEZZA ME LA SENTO IO.....”, ed infatti ha pienamente ragione, ma se “CHE NON DEVO FARE NULLA CHE IL VIRUS E PASSATO”, non ricerchrò mai una soluzione, tantomeno una terapia. Invece la terapia esiste e applicando la integrazione fra la recente ricerca scientifica, che si è evoluta nel tempo, la medicina convenzionale, immunologia, ormesi, medicina biologica, è possibile raggiungere, con il ragionamento adeguato la oluzione ai suoi problemi. Per questi motivi, ho strutturato una metodica, che mi permette di rilevare, in tempo reale gli agenti patogeni e le cause che hanno determinato la patologia; agire solo sugli agenti patogeni e non anche sulle cause che li hanno fatto entrare, si conclude poco e si possono avere recidive.
Le indagini vengono svolte in studio, con esami strumentali di medicina convenzionale, analisi corporea, con cui si calcolano liquidi intra ed extracellulari, infiammazione presente, massa magra e grassa, metabolismo basale, stato delle cellule e delle membrane. Analisi della distribuzione elettrolitica, che calcola le zone dove è presente una infiammazione cronica, persistente, asintomatica, subclinica, che perdura da molto tempo, da cui dipendono i disturbi presentati dalla persona in esame, le zone in acidosi, sempre indice di infiammazione, la presenza di radicali liberi, lo stato delle ghiandole e dell’asse HPA, Hypothalamic Pituitary Adrenal axis nelle sue funzioni, la PNEI, psiconeuroendocrinoimmunologia; successivamente si passa all’analisi dello stato dell’organismo, per un controllo dei dati elaborati dai due strumenti, la ricerca di agenti patogeni presenti, funzionalità degli organi. Il tempo necessario è di circa una, due ore, quindi la visita va eseguita con calma e tempo a disposizione.
Come vede è una complessità di dati che viene successivamente elaborata da me arrivando così a stabilire la diagnosi, la terapia e rispondere alle domande poste dalla persona in esame.
In questa maniera, si riesce a individuare esattamente tutte le cause, gli agenti patogeni e portarli via.

Egregio, in letteratura internazionale, il virus di Epstein-Barr, è considerato uno dei più pericolosi perché può innescare molte patologie, fra cui le tiroiditi, la sindrome da stanchezza cronica/ Fibromialgia , artriti reattive, linfomi Hodgking e non Horgking, ultimamente, anche la Sclerosi Multipla . Quindi, anche se come malattia “si dice” che passa “da sola”, il virus permane nelle cellule del tessuto linfatico indefinitivamente fino al momento in cui non si intervien eper portarlo via. Come può aver constato anche dalle domande come la sua, poste su questo sito, rappresenta circa il 60%, dei guai che le persone presentano. Una attenta valutazione di questo virus e la sua eradicazione immediata, appena constata la sua presenza, rappresenta, come può aver capito, una delle più valide armi preventive che si possono avere in mano. Prevenire ad una persona queste patologie ha un grande significato. Molti anni fa, trovandomi di fronte a molte patologie irrisolvibili, prodotte da questo virus, ho cominciato a studiare la letteratura internazionale, dove ho trovato la soluzione per eradicare questo virus e poter quindi eseguire la terapia che cercavo. Unendo le ultime scoperte scientifiche, la medicina convenzionale, immunologia, ormesi con la mediicna biologica, ho strutturato una metodica personale che mi permette di seguire il ragionamneto diagnostico e terapeutico, arrivare così a curare ed eradicare questo virus che la medicina convenzionale, come tutti gli altri virus, non riesce a eliminare dall’organismo. Mentre con una attenta analisi dei sintomi, esami strumentali adeguati, un ragionamento applicativo che non trascuri assolutamente niente, la lettura attenta degli esami eseguiti, riesco benissimo ad eradicare questo, come gli altri virus e raggiungere la guarigione.
L’obiettivo è sempre riportare l’organismo ad un funzionamento fisiologico, analizzando le cause ed i motivi che hanno prodotto la patologia, senza agire solamente sui sintomi.
La Prevenzione e la salute delle persone deve essere l’obiettivo della meidcina, uqindi non si deve trascurare nessuna soluzione possibile, soprattutto se questa proviene dalla integrazione della medicina convenzionale, con la medicina biologica.
Come vede ha una soluzione alla sua stanchezza.
saluti



Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra