L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute femminile

28/06/2002

Aiuto

Il mio nome è Rosaria. Ho 46 anni e mi vergogno per l'ignoranza abissale che ho in materia, ma ciò non toglie che, sia per pigrizia che per un pò di paura,non ho mai approfondi-
to quello che ora è diventato un vero problema
A dicembre scorso ho fatto una visita dal mio ginecolo perchè avevo delle perdite giallastre e maleodoranti; niente di trascendentale, visto che durante la giornata lavorativa sono costretta ad usare dei bagni che non sono proprio all'insegna della pulizia. E fin qui tutto risolto con dei medicinali. Alla fine della visita, però mi è stato detto che il fibroma -sapevo di averlo- era aumentato di circa 2 cm e praticamente era diventato dello spessore com
plessivo di 5 cm. A febbraio di quest'anno, poi,
sono tornata per un controllo ecografico e, se-
condo il ginecolo, l'intervento era scongiurato perchè non c'erano variazioni e che avrei dovuto ripetere il controllo dopo 6 mesi -ad agosto-.
Nel frattempo, da febbraio le mestruazioni mi sono venute a mancare e fino a questo mese più che una preoccupazione mi sono sentita so
lo un pò strana, nervosa e, presa da problemi familiari, non ci ho pensato più di tanto.
Da fine maggio, però, saltuariamente mi prendono dei dolori al basso ventre che si spandono poi, lateralmete, per l'addome; contemporaneamente ho messo su quattro chili e per quello e per quanto mangio dovrei perderli, considerando anche la stagione; e oltre che appesantita mi sento anche gonfia e, se possibile, ancora più nervosa e a disagio di prima. Ora chiedo: tutto questo può dipendere dal fibroma o è semplicemente iniziata la menopausa? Sinceramente non avevo mai pensato seriamente a questo processo che ora sta avvenendo e non mi sento ancora pronta ad affrontarlo, anzi a subirlo. Come e cosa fare per rimandarlo almeno di qualche tempo? E con quali conseguenze? Esistono rimedi naturali? E se il ginecologo dovesse dirmi che ora intervento è da fare, cosa ne sarà della menopausa? E per me, come donna cosa cambierà? Preciso che non sono sposata e non ho figli, ma ho un compagno con il quale mi vedo spesso e con cui ho dei rapporti quando lo si desidera.
Non so se sono stata chiara e se ho detto tutto quanto Vi possa essere utile; Vi prego, però di rispondermi presto; mentre scrivevo
decidevo dentro di me di prenotare una visita dal ginecologo, ma vorrei andarci, in un qualche modo preparata.
Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del05/07/2002

Vada certamente dal ginecologo. Intanto faccia un test di gravidanza, e, se negativo, faccia un dosaggio di FSH,LH, E2, Progesterone, e vada dal ginecologo con questi esami.
Sara' lui a dirle come e' lo stato del fibroma e cosa fare.

Dott. EMILIO ARISI
Medico Ospedaliero


Altre risposte di Salute femminile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra