L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute femminile

10/10/2008 18:34:14

Cisti ovarica

Buonasera. Ho 24 anni, nessuna gravidanza e non prendo la pillola. In seguito a un'ecografia addome completo prescrittami in quanto soffrivo di dolori al lato destro (probabile infiammazione all'appendice) mi è stata diagnosticata una cisti ovarica di 26 mm ma dalla parte sinistra. (il che di per se gia mi confonde le idee). La mia domanda è: quali sono i passi giusti da seguire a questo punto? devo effettuare altri esami? e quanto possono davvero essere pericolose le cisti ovariche? Non le nascondo che sono leggermente preoccupata.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/10/2008

Prima di parlare di cisti ovarica si deve eseguire tutto un protocollo. Se ha avuto rapporti sessuali deve eseguire una ecografia vaginale, se no basta la pelvica, ma entro i primi dieci giorni dall'inizio del ciclo. Esistono diverse forme di cisti e, mi scuso con i colleghi che leggeranno, ma per spiegare bene a lei parlerò non con termini prettamente medici. Si parla di cisti se esiste a livello ovarico di una formazione superiore a 3 cm (2,6 è a limite). Questa formazione può apparire all'ecografia come tutta nera con del bianco sotto la cisti (rinforzo degli echi) e in questo caso è del tutto benigna dipendendo il più delle volte da disturbi ormonali e spesso scompare dopo 6-12 mesi di "pillola"(estroprogestinici) però non a basso dosaggio come si usa ora per contraccezione. Può avere delle "linee" dentro questo nero che la dividono in due o più parti. In tale caso è bene eseguire un marker tumorale sul sangue (Ca125 e VES) se negativo è da ricontrollare e vedere se aumenta e con laparoscopia si toglie. Se dentro quel nero si vedono diversi "frammenti" bianchi di diversa forma si tratterà sicuramente di una cisti dermoide ovvero contenente residui embrionali e deve essere tolta.
Credo di essere stato abbastanza rassicurante e chiaro

Dott. Benedetto Novarese
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
MESSINA (ME)


Altre risposte di Salute femminile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra