L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Sessualità

10/11/2004 23:13:27

Condilomi

Buon giorno.

Sono assillato da un problema che riguarda i condilomi.
In pratica, dopo 1,5 danni dall'ultimo, ho avuto un rapporto completo con una ex.
Non ho fatto molta attenzione, ma lei era affetta da condilomi.
Ed in modo grave. Tanto che, dopo 3 settimane, ha dovuto subire un intervento laser per l'asportazione degli stessi.
Ovviamente, sono stato accusato di poter essere io l'artefice, poiche', nell'anno e mezzo che non abbiamo piu' avuto rapporti, lei ha avuto rapporti solo con un altro uomo, e molto limitati, praticamente 2 o 3 volte e basta.
Invece, io, ho avuto rapporti con altre donne, almeno 5 o 6 diverse.
Ovviamente, io mi sono controllato e sto aspettando di poter visitare un dermatologo specializzato in malattie veneree.
Ma, nel frattempo, come immaginabile, l'attesa diventa molto stressante.
Dal mio controllo, non ho notato alcuna presenza di condilomi, ne' sul pene, ne' nelle parti adiacenti.
Mi e' stato detto che io posso essere un portatore sano.
Pero', in questo anno e mezzo, nessuna delle mie altre partners mi ha segnalato alcun contaggio.
Mi e' stato detto che ci puo' anche essere una lunga attesa prima che i condilomi si rendono visivi.

La mia domanda e':
essendo un portatore sano, come posso scoprire questa mia disfunzione???? C'e' qualche esame??? Qualche sistema per verificarlo (o smentirlo)????
Puo' essere che, da portatore sano, lei possa aver subito il contaggio gia' piu' di un anno e mezzo fa, con manifestazioni cosi' gravi e subitanee come si e' verificato solo recentemente????

Sarei grato di poter avere risposta ai miei quesiti, essendo in una situazione di disagio notevole.

Ringrazio anticipatamente per una pronta risposta.

G.S.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del17/11/2004

Il controllo ,dopo l'asportazione dei condilomi, deve essere continuato e monitorizzato per almeno sei mesi. La presenza di una eventuale condilomatosi sospetta si effettua attraverso una peniscopia, esame semplice che equivale alla colposcopia femminile. Consulti un esperto dermatologo che saprà sicuramente indicarle tutte le tappe che dovrà seguire. Cordiali saluti .Dr Giovanni Beretta andrologo urologo.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
FIRENZE (FI)


Altre risposte di Sessualità







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra