L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Sessualità

27/11/2004 22:40:42

Diagnosi esame fertilità maschile

Caro dottore, ho 38 anni e io e mia moglie vogliamo avere figli, recentemente mi sono sottoposto al test di fertilità e non mi è chiara la diagnosi che mi hanno fatto:
REPERTO ANORMALE
oligozoospermia (assente)
astenozoospermia (presente grave)
teratozoospermia (assente)
Ecco i valori:
esame chimicofisico
volume in mm 3,3
ph 7,2
viscosità presente
liquefazione +++

descriz. microscopica
n. spermatozoi 200 (valore di rif. >=20)
milioni per eiaculato 660 (valore di rif. >=40)

motilità degli spermatozoi dopo 60 min
tipo a lineare attiva o% (valore di rif. A>=25%)
tipo b lineare non attiva44% (valore di rif. a+ b>=50%)
tipo c non progressiva 4%
tipo d immobili 52%

esame morfologico
forme normali 37% (valore di rif. >=30)
anomalie della testa 52%
anomalie tratto intermedio 2%
anomalie della coda 9%
cellule rotonde (milioni per ml) 2
cellule della spermatogenesi 88%
leucociti 12%
cellule epiteliali presenti
emazie assenti
batteri assenti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del01/12/2004

Un solo esame del liquido seminale non permette mai di fare una diagnosi di dispermia. Ripeta l'esame e se si conferma il dato consulti un andrologo. Cordiali saluti. Dr Giovanni Beretta andrologo urologo.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
FIRENZE (FI)


Altre risposte di Sessualità







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra