Norme più rigorose contro il fumo, gli italiani sono pronti

01 giugno 2012
News

Norme più rigorose contro il fumo, gli italiani sono pronti



fumo, smettere di fumare, divieto di fumo, nicotina, legge Sirchia


Gli italiani si dichiarano pronti a norme e misure più rigorose e stringenti per la lotta al fumo e al tabagismo, eppure il disegno di legge che intende proibire il fumo ai minori di 16 anni ed estendere il divieto ai luoghi pubblici affollati, è oramai fermo da quasi 3 anni in commissione Sanità di Palazzo Madama. La nuova norma vorrebbe, infatti, vietare che si possa fumare in parchi, cortili delle scuole, gli stadi e giardini e tra i primi firmatari ha visto l'esponente del Pd, Ignazio Marino, e il presidente della commissione Sanità, Antonio Tomassini. «Il disegno di legge ha ottime chance di diventare legge», ha dichiarato più volte Marino, confidando in un iter rapido della legge. Che invece, complice anche il cambio di Governo, si direbbe arenata, al punto da far sostenere al presidente Tomassini, che la questione da sciogliere per dare il via libera al disegno di legge sul fumo «è incomprensibilmente difficile». Difficile anche comprendere come conciliare la disponibilità degli cittadini a un giro di vite quando, secondo i dati dello studio Eurobarometro, dal 2009 a oggi, hanno aumentato il numero di sigarette giornaliere. Infatti, secondo le stime pubblicate dalla Commissione europea in occasione della Giornata mondiale senza tabacco 2012, gli italiani ne fumano mediamente 13,9 al giorno, quasi una in più rispetto al 2009, restando comunque sotto la media europea che supera le 14 sigarette giornaliere, un po' in calo rispetto al passato. Eppure, il 62% è pronto a vietarne la vendita nei distributori automatici; il 63% concorda per aumentarne le tasse; il 65% è favorevole sia a tenere sigarette e tabacco fuori dalla vista dei clienti nei negozi, sia a vietare la riproduzione sui pacchetti di logo promozionali. Non solo. Il 69% degli italiani intervistati è pronto anche a mettere al bando la pubblicità del tabacco nei punti vendita, e l'aggiunta di gusti alla sigaretta. Infine, il 71% è contro la vendita via internet, mentre il 78% che concorda per mettere sui pacchetti foto di avvertimenti legati alla salute.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Campagna Chi non fuma sta una favola
Apparato respiratorio
31 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Campagna "Chi non fuma sta una favola"
La carne rossa nella dieta mediterranea
Tumori
11 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
La carne rossa nella dieta mediterranea
Campagna di sensibilizzazione contro il fumo nelle farmacie Alphega
Apparato respiratorio
10 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Campagna di sensibilizzazione contro il fumo nelle farmacie Alphega
L'esperto risponde