Tumori: aumentano gli italiani che si ammalano, ma anche il tasso di guarigione

15 ottobre 2013
News

Tumori: aumentano gli italiani che si ammalano, ma anche il tasso di guarigione



tumori aiom


Aumentano i malati di cancro (nel 1993 erano 1,5 milioni, nel 2006 sono arrivati a 2,25 milioni e oggi sono 2 milioni e 800mila) ma cresce anche la sopravvivenza alle patologie oncologiche: il 57 per cento è guarito con un incremento del 10 per cento nel tasso di sopravvivenza.

Le previsioni dicono che nel 2013 potranno essere registrate in Italia 366mila nuove diagnosi di cancro: 200mila (55 per cento) negli uomini e 166mila (45 per cento) nelle donne. Così il censimento ufficiale, giunto alla terza edizione, fotografa l'universo cancro in tempo reale grazie al lavoro dell'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) e dell'Associazione italiana registri tumori (Airtum).

Raccolto nel volume I numeri del cancro in Italia 2013, è stato presentato durante la prima giornata del XV Congresso Nazionale Aiom, che si è svolto a Milano a partire dall'11 al 13 ottobre.

Ecco gli altri numeri contenuti nel volume: il tumore del colon-retto è il più frequente, con quasi 55mila nuove diagnosi, seguito da quello del seno (48mila), del polmone (38mila, con quasi il 30 per cento nelle donne) e della prostata (36mila).

Quanto a mortalità, si conferma al primo posto il cancro del polmone (34mila decessi stimati), qualificandosi come il big killer fra gli uomini (26 per cento). Mentre quello del seno lo è fra le donne (16 per cento).

Il tumore del pancreas - il più difficile da curare - con il suo 6 per cento dei decessi rientra tra le prime cinque cause di morte oncologica.

La crescita dei tassi di guarigione si manifesta in neoplasie frequenti come quelle della prostata (91 per cento), del seno (87 per cento) e del colon-retto (64 per cento uomini e 63 per cento donne). Mentre sono ancora basse le percentuali che riguardano pazienti colpiti da cancro del polmone (14 per cento uomini e 18 per cento donne) e del pancreas (7 per cento e 9 per cento).

Quali sono i tumori più frequenti? Fra quelli diagnosticati agli uomini sono quello della prostata (20 per cento), del polmone (15 per cento), del colon-retto (14 per cento), della vescica (10 per cento) e dello stomaco (5 per cento). Tra le donne, il cancro della mammella è il più diffuso (29 per cento), seguito da colon-retto (14 per cento), polmone (6 per cento), corpo dell'utero (5 per cento) e tiroide (5 per cento). La neoplasia della tiroide è al secondo posto per incidenza nelle donne under 50; il melanoma è il terzo tumore più frequentemente diagnosticato (in entrambi i sessi) in questa fascia d'età.

«Dall'esame dei dati disponibili» afferma Emanuele Crocetti, segretario Airtum «emerge una riduzione della mortalità statisticamente significativa per la totalità delle neoplasie, in entrambi i sessi. In particolare, il calo è del 17 per cento negli uomini e del 10 per cento nelle donne tra 1996 e 2007».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
La carne rossa nella dieta mediterranea
Tumori
11 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
La carne rossa nella dieta mediterranea
Limoni per la ricerca
Tumori
03 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Limoni per la ricerca
12 strategie contro il male del secolo
Tumori
06 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
12 strategie contro il male del secolo
L'esperto risponde