Ecco perché crescere nelle fattorie protegge dall’asma

05 ottobre 2015
Focus

Ecco perché crescere nelle fattorie protegge dall'asma



Individuata la relazione fra esposizione alla cosiddetta "polvere delle fattorie" e protezione da asma e allergie. Ma quello che si è scoperto non spiega solo una vecchia osservazione: potrebbe aprire la strada a nuove cure per asma e allergie. Si sa da tempo che i bambini cresciuti nelle fattorie sono meno esposti al rischio di malattie allergiche, un'osservazione in linea con l'ipotesi dell'igiene, ma finora la ragione di questo legame non era chiara. Adesso il collegamento è stato trovato grazie agli studi effettuati da un gruppo di ricercatori europei.

La prima fase dello studio, condotta in modelli animali, ha confermato come l'esposizione alla polvere delle fattorie garantisse la protezione completa dall'allergia nei confronti degli acari della polvere, ma soprattutto ha permesso di capire il meccanismo responsabile di questa protezione. «Il merito è da attribuire a una particolare proteina, chiamata A20, che viene prodotta dall'organismo in risposta al contatto con la polvere delle fattorie» spiega Hamida Hammad, dell'Università di Ghent in Belgio. I ricercatori hanno potuto dimostrare che, quando questa proteina viene inattivata, l'esposizione alla polvere di fattoria perde la capacità di ridurre la reazione allergica o asmatica. A questo punto gli autori sono andati a verificare come vanno le cose nell'uomo. E hanno scoperto che gli asmatici e gli allergici hanno un deficit proprio di questa proteina A20.

«Abbiamo anche valutato un gruppo di duemila bambini cresciuti in fattorie. La maggior parte di loro risultava protetta i pochi che non lo erano e che avevano sviluppato allergie avevano un difetto genetico che determinava la produzione di una proteina A20 malfunzionante» aggiunge Bart Lambrecht, un altro ricercatore dell'Università di Ghent. Il passaggio successivo, a cui i ricercatori stanno attualmente lavorando, potrebbe aprire la strada alla realizzazione di un nuova famiglia di farmaci antiasmatici. Si tratta di individuare la sostanza attiva presente nella polvere di fattoria che è in grado di innescare la risposta protettiva dell'organismo.

M. J. Schuijs, M. A. Willart, K. Vergote, D. Gras, K. Deswarte, M. J. Ege, F. B. Madeira, R. Beyaert, G. van Loo, F. Bracher, E. von Mutius, P. Chanez, B. N. Lambrecht, H. Hammad. Farm dust and endotoxin protect against allergy through A20 induction in lung epithelial cells. Science, 2015; 349 (6252): 1106 DOI: 10.1126/science.aac6623


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Campagna Chi non fuma sta una favola
Apparato respiratorio
31 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Campagna "Chi non fuma sta una favola"
Campagna di sensibilizzazione contro il fumo nelle farmacie Alphega
Apparato respiratorio
10 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Campagna di sensibilizzazione contro il fumo nelle farmacie Alphega
Asma e BPCO, una campagna per non trascurarle
Apparato respiratorio
23 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Asma e BPCO, una campagna per non trascurarle
L'esperto risponde