L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

13/03/2006 09:32:49

Tiroide

Perchè sono aumentata di peso di ben 25, stando attenta all'alimentazione (nn mangio fritti e nn abuso di grassi ecc.), prendo "Eutirox da 125\150 mg".?

Quattro anni fa ho iniziato la terapia e da 79 sono scesa a 69 kg poi piano piano ho ripreso i kg e nell'ultimo anni ho preso tutti gli altri. Da considerare che ho molti effetti collaterali:depressione colesteralo alto, steatosi eapica, l'endocrinologo da cui vado dice (come ogni medico che nn trova la soluzione:problema psicologico) ma ho saputo che in certi casi la tiroxsodina può all'inizio stimolare la tiroide ma poi la bloccano completamente e si aumenta di peso.

Vorrei la risposta in privato grazie


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del15/03/2006

In effeti sembrerebbe che lei abbia un notevole sequilibrio ormonale molto complesso. Non specifica quale problema la ha portata ad assumere una dose molto alta di Eutirox, ammettiamo che lei abbia avuto una Tiroidite , l'eutirox funziona solamente da sintomatico, ma non agisce su chi ha provocato la Tiroidite , che continua a lavorare e che potrebbe determinare la steatosi epatica, quindi l'ipercolesterolemia, la Depressione .
Il tessuto adiposo non è più considerato un semplice tessuto di deposito, ma è un tessuto ormonale, che produce addirittura 25 proteine con effetto ormonale. Le più importanti sono l'adiponectina, resistina, leptina, che influiscono il metabolismo glucidico e lipidico, la regolazione dell'assunzione del cibo. La perdita di peso va seguita con l'analisi corporea, per controllare esattamente la massa corprea, che deve mantenersi intorno al 75%, altrimenti l'organismo tenderà sempre a ritornare al peso più alto, quindi a riprendere il peso perso, questa volta con accumulo di grasso e non di massa magra. Bisogna anche tenere sotto controllo il carico glicemico provocato dai cibi ingeriti, che eviene calcolato con la tomografiaelettrolitica extracellulare e la composizione corporea, con questo si possono valutare i vari errori compiuti nella alimentazione quotidiana. Come vede, non è così semplice dare una spiegazione al suo quesito, poichè intervengono talmente tanti fattori che vanno calcolati, valutati, corretti. Una buona visita con tutte le strumentazioni necessarie, per individuare gli errori, i probabili inneschi infettivi, una valutazione della produzione di leptina, adiponectina e resistina, si rendono necesarie.
Saluti


Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra