Contro melanoma, cautela al sole e tempi brevi per farmaci

03 aprile 2012
News

Contro melanoma, cautela al sole e tempi brevi per farmaci



sole, melanoma, protezione solare, farmaci, bambini, eritema, scottature


Ripetuti eccessi di esposizione ai raggi solari durante l'infanzia triplicano il rischio di sviluppare il melanoma da adulti. Per questo motivo i bambini vanno difesi dal sole con adeguate protezioni, evitando sempre le ore centrali della giornata, soprattutto con l'arrivo della bella stagione. Ma alla prevenzione si aggiungono nuove strumenti di cura efficaci per combattere questo tumore, immunoterapia e farmaci mirati su bersagli cellulari. Se ne è parlato al convegno nazionale dell'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) intitolato Nuove frontiere nel trattamento del melanoma, tenutosi a Napoli. Oggi, infatti, si stanno affacciando nuove armi realmente efficaci, come l'immunoterapia che agisce stimolando le difese immunitarie contro le cellule tumorali con importante beneficio per i malati. Inoltre sono in via di registrazione anche in Italia farmaci mirati su bersagli cellulari da impiegare nei pazienti con melanoma metastatico che presentano specifiche alterazioni molecolari. I tempi tra la registrazione europea e la successiva approvazione dei nuovi farmaci in Italia sono purtroppo ancora lunghi. Gli oncologi chiedono che vengano velocizzati i processi registrativi per i trattamenti oncologici realmente innovativi come nel caso del melanoma. «La battaglia contro questa forma di cancro è difficile» spiega il professor Carmine Pinto, segretario nazionale Aiom «ma si può vincere ponendo più attenzione a semplici regole di prevenzione. Troppe persone si espongono al sole senza precauzioni, in particolare i bambini rappresentano l'anello debole della catena. Un richiamo da tenere in considerazione soprattutto in questi mesi, in cui molti approfittano del fine settimana per prendere un po' di colore. Vanno inoltre totalmente bandite le lampade abbronzanti che, secondo l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc), aumentano il rischio di melanoma del 75%, al pari del fumo di sigaretta, se utilizzate prima dei 30 anni».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Perché sudiamo? Cause e rimedi
Pelle
18 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Perché sudiamo? Cause e rimedi
Come avere una pelle liscia e morbida senza peli superflui
Pelle
17 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Come avere una pelle liscia e morbida senza peli superflui
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
Pelle
10 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
L'esperto risponde