ANTIDIURETICO (ORMONE)

01 aprile 2020
Lettera A

ANTIDIURETICO (ORMONE)


Definizione di ANTIDIURETICO (ORMONE)


Ormone prodotto dai neuroni ipotalamici e secreto dall'ipofisi posteriore. Stimola il riassorbimento dell'acqua dai tubuli renali, consentendo la concentrazione delle urine; esplica inoltre un effetto vasopressore attraverso la vasocostrizione delle arteriole. La secrezione è stimolata o inibita dalle variazioni di osmolarità del sangue arterioso che irrora l'ipotalamo e dalle variazioni della massa ematica svelate dai recettori situati nel seno carotideo, negli atrii e nell'arco aortico; così una caduta della pressione arteriosa stimola la secrezione di ormone antidiuretico indipendentemente dalle variazioni della osmolarità ematica; la sua secrezione inoltre è stimolata dalla nicotina e dallo stress. In caso di iposecrezione si ha diabete insipido (v.) e in caso di ipersecrezione si ha la sindrome da secrezione inappropriata di ormone antidiuretico (v.) e la sindrome di Schwartz-Bartter (v.). Sin.: ADH, vasopressina.


Dizionario medico:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube