Citomegalovirus

01 dicembre 2006

Citomegalovirus




28 novembre 2006

Citomegalovirus

Egregio dottore, circa un mese fa ho contratto il citomegalovirus che mi ha portato febbre persistente per circa 40 giorni (37, 5- 38). Sono ormai tre settimane che non ho più febbre ne stanchezza, gli unici valori del sangue ancora alterati sono le transaminasi (valori 200 circa). Le chiedo se esiste un metodo diagnostico o di analisi che permette di sapere se il virus è debellato dal mio organismo, Le chiedo questo perchè mi hanno riferito che a volte resta nell'organismo in fase latente, Inoltre volevo sapere se dopo tre settimane sono ancora infettivo e fino a quando. Nel complimentarmi per il suo servizio Le porgo cordiali saluti in attesa di una sua risposta.

Risposta del 01 dicembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


Il Cytomegalovirus, come altri virus, ha la capacità di rimanere in fase di latenza nelle cellule dell’organismo, soprattutto quelle del fegato. La preoccupazione maggiore è portare via dall’organismo quel virus, insieme a quelli che lo hanno fatto entrare, considerato che lavora per distruggere le cellule ed innescare altre patologie. Per conoscere velocemente se il virus è sempre presente, ma considerando che la medicina convenzionale non ha armi contro i virus, questo sarà sempre presente. Mentre la medicina biologica ha la possibilità di poter evidenziare il virus e di portarlo via. Per questo motivo, ho strutturato una metodica che mi permette di evidenziare la sua presenza, insieme ad altri virus, in tempo reale e di eradicarlo.
Attenzione va sempre prestata fino al momento in cui non viene eliminato.

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Ultime risposte di Allergie




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa