Bambini, alimentazione e attività motoria

22 aprile 2015
News

Bambini, alimentazione e attività motoria



"Bambini, alimentazione e attività motoria": questo il tema di un interessante convegno organizzato dal CAM di Monza, in cui esperti del mondo scientifico, opinion leader e famiglie si sono confrontati su questi temi in chiave Expo 2015, con la presentazione del progetto FitFoodness CAMKids Expo 2015. La sensibilità e l'attenzione verso i problemi legati all'alimentazione nell'infanzia non sono mai stati così vivi come oggi: il crescente interesse è dovuto principalmente alla conoscenza della correlazione esistente tra nutrizione e qualità della vita. L'OMS da tempo si è espressa su questo tema di cruciale importanza, tanto da sostenere che l'obesità rappresenta la più grande sfida di sanità pubblica del Ventunesimo Secolo. Attualmente il 32,3% dei bambini italiani è in condizioni di sovrappeso o di obesità. Dati allarmanti, poiché l'eccesso ponderale infantile è un fattore di rischio per pericolose patologie cronico degenerative non solo nel futuro adulto, ma ormai con frequenza anche nello stesso bambino: si assiste recentemente alla manifestazione anche in età pediatrica di ipertensione e diabete di tipo 2, malattie che in passato si presentavano solo tra gli adulti. Proprio la finestra tra i 5 e i 7 anni, secondo le statistiche, è quella più critica per l'insorgenza dell'obesità infantile: fondamentale, dunque, trasmettere stili alimentari corretti e una sana abitudine a una giusta attività motoria sin dai primi anni della scuola primaria. Da diverse indagini emerge come la Scuola sia a tutti gli effetti il luogo di elezione perché qualsiasi intervento su salute e stile di vita dei bambini possa avere efficacia.

Attività fisica per i bimbi

Partendo da un approfondimento delle tematiche inerenti la sana alimentazione, nel corso del convegno sono stati affrontati argomenti come il miglioramento della qualità della vita e le corrette abitudini alimentari. Simonetta Genovesi, Ricercatrice del Dipartimento di Scienze della Salute, Università degli Studi Milano- Bicocca, è intervenuta con una relazione sull'importanza della nutrizione e dell'attività motoria nei bambini per la prevenzione dell'ipertensione arteriosa, che ha messo ben in evidenza i risultati emersi da indagini condotte dall'Ateneo nelle scuole elementari di Monza e della Brianza: "L'ipertensione arteriosa, che rappresenta uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo di gravi patologie, è diffusa anche nei bambini: oltre il 4 % dei bambini brianzoli soffre di questo problema, che in molti casi è associato a una situazione di sovrappeso. Modificare gli stili di vita dei nostri giovani risulta quindi una necessità ed è possibile farlo attraverso tre azioni sinergiche che devono passare per un attività educativa in infanzia: diminuzione dell'eccesso ponderale, diminuzione dell'apporto di sodio con la dieta e un aumento dell'attività fisica". L'iniziativa FitFoodness CAMKids Expo 2015 si propone di affrontare in modo pragmatico il tema dei corretti stili di vita - alimentazione e attività motoria - nei bambini, con un approccio non solo sanitario, ma globale: sociale, educativo e culturale. Il percorso messo a punto dal CAM, che si svolgerà nel corso dell'anno scolastico 2014- 2015 coinvolge, infatti, medici e pediatri, ma anche insegnanti, famiglie e bambini. Oltre ad attività didattiche in aula, il progetto prevede materiali ludico- formativi per gli studenti, convegni e workshop rivolti agli insegnanti, conferenze con i genitori, iniziative di medicina preventiva rivolte ai bambini. Il progetto FitFoodness ha la finalità primaria di informare i giovani in età scolare, le loro famiglie, gli insegnanti e i cittadini tutti sull'importanza di una sana alimentazione e abitudine al movimento per prevenire l'insorgenza di patologie che si associano all'obesità, indirizzandoli verso un corretto stile di vita.

(S.R.)




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube