Airol

22 ottobre 2020

Airol



Airol: a cosa serve , come si usa, controindicazioni. Confezioni e formulazioni di Airol disponibili in commercio.


Airol è un farmaco a base di tretinoina, appartenente al gruppo terapeutico Antineoplastici, Antiacne retinoidi. E' commercializzato in Italia da Pierre Fabre Italia S.p.A.


Confezioni e formulazioni di Airol (tretinoina) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Airol (tretinoina) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Airol (tretinoina) e perchè si usa


Acne volgare, soprattutto forme comedoniche.



Come usare Airol (tretinoina): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia:

In base alla tollerabilità del paziente il dosaggio giornaliero può variare da una a due somministrazioni giornaliere.

Prima dell'uso è necessario eseguire un test di sensibilità in una piccola zona di pelle per accertare la tolleranza al farmaco. 

Il prodotto deve essere applicato sulle zone interessate prima di coricarsi, dopo aver pulito ed asciugato con cura le aree di applicazione. In caso d'intensa irritazione all'inizio del trattamento applicare la crema a giorni alterni.

Iniziare con una somministrazione giornaliera; se non si osserva irritazione durante le prime fasi del trattamento, è possibile aumentare le applicazioni a 2 al giorno.

La durata del trattamento deve essere da otto a dodici settimane al dosaggio indicato.

Durante le prime settimane di trattamento oltre all'irritazione iniziale può verificarsi l'insorgenza di papule e pustole.

Nel caso di manifestazioni irritative persistenti può essere necessario interrompere temporaneamente il trattamento.

I primi sintomi di miglioramento, deducibili da una diminuzione del numero dei comedoni, si osservano in media dopo 4-8 settimane.

L'interruzione del trattamento deve essere graduale.

Modo di somministrazione:

Crema:

Spalmare con le dita uno strato sottile di crema sulle aree colpite.

Soluzione cutanea:

Applicare con un dischetto di cotone uno strato molto sottile di soluzione cutanea sulle aree colpite.

Le mani devono essere accuratamente lavate dopo ogni applicazione.

Non superare le dosi consigliate.

Un impiego eccessivo del preparato provoca solo una spiacevole reazione cutanea senza che si abbia un migliore risultato terapeutico.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Airol (tretinoina)


  • Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti;
  • Dermatite acuta, inclusa dermatite periorale;
  • Gravidanza e allattamento (vedere paragrafo 4.6);
  • Donne che stanno pianificando una gravidanza.



Airol (tretinoina) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


I retinoidi somministrati per via orale sono stati associati ad anomalie congenite. Quando utilizzati in base alla prescrizione, i retinoidi somministrati per via topica si presuppone generalmente che siano a bassa esposizione sistemica dovuta al minimo assorbimento attraverso il derma. Tuttavia, ci possono essere dei fattori individuali (ad esempio, barriera cutanea danneggiata, uso eccessivo) che contribuiscono ad un incremento dell'esposizione sistemica.

Gravidanza

È noto che la tretinoina orale sia teratogena.

Negli animali, studi eseguiti per valutare la tossicità sullo sviluppo embrionale della tretinoina dopo applicazione topica hanno dimostrato che gli effetti sono limitati a ritardi nell'ossificazione, che potrebbero non essere effetti diretti, ma il risultato di un effetto tossico sulla madre (vedere paragrafo 5.3).

Nella specie umana, vi sono dati limitati sulla via topica.

Airol è controindicato (vedere paragrafo 4.3) in gravidanza, o nelle donne che stanno pianificando una gravidanza.

Le donne in età fertile devono essere avvertite del potenziale rischio sul feto in caso di gravidanza nel corso del trattamento con tretinoina ed informate circa la necessità di usare misure contraccettive efficaci durante il trattamento e circa la necessità di interrompere il prodotto per almeno un ciclo mestruale prima di programmare una gravidanza.

Se si sospetta una gravidanza, occorre ottenere, entro le 2 settimane che precedono l'inizio della terapia, un risultato negativo con un test di gravidanza con una sensibilità di almeno 50 mUI/mL per la gonadotropina corionica umana (hCG).

Se il medicinale è usato durante la gravidanza, o se la paziente rimane incinta durante l'uso del medicinale, il trattamento deve essere interrotto.

Allattamento

Non è noto se la tretinoina sia escreta nel latte umano.

Non si può escludere un rischio per i neonati/lattanti.

Airol non deve essere usato durante l'allattamento al seno.

Fertilità

Non si hanno informazioni circa i possibili effetti della tretinoina sulla fertilità maschile e femminile.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa