Alfa Kappa

17 ottobre 2021

Alfa Kappa



Nota: Per informazioni su farmaci e confezioni ritirate dal commercio accedi al portale AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).


Cos'è Alfa Kappa (aminoacidi chetoanaloghi + lisina + treonina + tirosina)


Alfa Kappa è un farmaco a base di aminoacidi chetoanaloghi + lisina + treonina + tirosina, appartenente al gruppo terapeutico Aminoacidi e derivati.

A cosa serve Alfa Kappa e perchè si usa


Trattamento conservativo dell'insufficienza renale cronica da nefropatie di qualsiasi natura. Il trattamento deve essere integrato da una dieta ipoproteica e normo-ipercalorica in soggetti che si sottopongono volentieri alle restrizioni dietetiche, che non presentino gravi sintomi uremici (pericardite, grave ritenzione idrosodica, iperpotassemia, neuropatia periferica, gravi disturbi gastrointestinali) ed altre patologie che indichino la necessità della terapia sostitutiva.

Terapia alimentare per disfunzione renale acuta.

Indicazioni: come usare Alfa Kappa, posologia, dosi e modo d'uso


Secondo prescrizione medica. A titolo orientativo può essere adottato il seguente schema posologico:
  • Terapia dell'insufficienza renale cronica:
    3-5 compresse tre volte al giorno.
  • Disfunzione renale acuta:
    6-10 compresse tre volte al giorno.
Il dosaggio è riferito a pazienti del peso di 70 kg circa.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Alfa Kappa


Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Pazienti con uremia in fase terminale associata a vomito ed anoressia.

Alfa Kappa può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


In gravidanza e durante l'allattamento il medicinale va usato nei casi di assoluta necessità sotto il diretto controllo del medico.

Durante la gravidanza e l'allattamento il medico specialista deve valutare il rischio/beneficio della dieta ipoproteica.

Quali sono gli effetti indesiderati di Alfa Kappa


La somministrazione di ALFA KAPPA può indurre, nei soggetti con forte restrizione dietetica, alterazioni dei valori della fosforemia e della calcemia la cui entità dipende principalmente dal tipo di dieta osservata.

Nel corso della terapia possono inoltre osservarsi segni di intolleranza gastrica quali vomito e nausea.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Nasce AgoràSalute per medici e farmacisti
Farmaci e cure
13 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Nasce AgoràSalute per medici e farmacisti
FarmacistaPiù: la resilienza della sanità italiana
Farmaci e cure
09 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
FarmacistaPiù: la resilienza della sanità italiana
Piccoli disturbi in vacanza: tutto quello che serve
Farmaci e cure
23 luglio 2021
Notizie e aggiornamenti
Piccoli disturbi in vacanza: tutto quello che serve