Fixnove

25 gennaio 2021

Fixnove


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Fixnove (fattore IX di coagulazione del sangue umano liofilizzato)


Fixnove è un farmaco a base di fattore IX di coagulazione del sangue umano liofilizzato, appartenente al gruppo terapeutico Antiemorragici vitamina K. E' commercializzato in Italia da Takeda Italia S.p.A.

Confezioni e formulazioni di Fixnove disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Fixnove disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Fixnove e perchè si usa


Trattamento e profilassi delle emorragie in pazienti con emofilia B (deficienza congenita di fattore IX).

FIXNOVE è indicato per tutti i gruppi di età compresi tra i bambini di età maggiore di 6 anni e gli adulti.

I dati disponibili sono insufficienti per raccomandare l'uso di FIXNOVE nei bambini di età inferiore a 6 anni.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Fixnove


  • Ipersensibilità verso il principio attivo o uno qualsiasi degli eccipienti.
  • Coagulazione intravascolare disseminata (CID) e/o iperfibrinolisi.
  • Reazioni allergiche note all'eparina o anamnesi di trombocitopenia indotta da eparina.
Dopo avere controllato queste condizioni attraverso un adeguato trattamento, FIXNOVE deve essere somministrato solo in caso di emorragie a rischio per la vita.

Fixnove può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Non sono stati condotti studi sulla riproduzione animale con il fattore IX. Considerando i rari casi di emofilia B nelle donne, non è disponibile nessuna esperienza circa l'uso del fattore IX in gravidanza o durante l'allattamento. Pertanto, il fattore IX deve essere usato in gravidanza o durante l'allattamento solo se realmente necessario.

Non sono stati stabiliti gli effetti di FIXNOVE sulla fertilità.

Fare riferimento alle avvertenze contenute nella sezione intitolata Sicurezza virale del paragrafo 4.4 per quanto riguarda il rischio di infezione da Parvovirus B19.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa