Fleboside

18 gennaio 2021

Fleboside


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Fleboside (troxerutina + carbazocromo)


Fleboside è un farmaco a base di troxerutina + carbazocromo, appartenente al gruppo terapeutico Capillaroprotettori. E' commercializzato in Italia da FAR.G.IM S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Fleboside disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Fleboside disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Fleboside e perchè si usa


Sintomi attribuibili ad insufficienza venosa; stati di fragilità capillare.

Indicazioni: come usare Fleboside, posologia, dosi e modo d'uso


1-3 fiale al giorno per via intramuscolare. Il contenuto delle fiale non va miscelato con soluzioni contenenti acido ascorbico.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Fleboside


Fleboside è controindicato nei pazienti con ipersensibilità ai principi attivi troxerutina e carbazocromo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati nella sezione 6.1

Fleboside può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Il rischio di effetti dannosi a carico del feto e del lattante a seguito di somministrazione di FLEBOSIDE soluzione iniettabile non è escluso.

La sicurezza del farmaco in gravidanza non è stata determinata, pertanto è opportuno non somministrare il prodotto durante la gravidanza.

Quali sono gli effetti indesiderati di Fleboside


Alcuni casi di eritema locale e generalizzato sono stati segnalati in pazienti in cui FLEBOSIDE soluzione iniettabile è stato somministrato per via intradermica o subcutanea (mesoterapia). L'uso di FLEBOSIDE soluzione iniettabile in mesoterapia non è autorizzato in quanto non ci sono studi clinici controllati che documentino l'efficacia e la sicurezza di queste vie di somministrazione.

L'incidenza degli effetti indesiderati può variare in base alla dose ricevuta ed anche alla eventuale somministrazione concomitante di altri agenti terapeutici. Le reazioni avverse al medicinale attraverso monitoraggio post-marketing, sono da considerarsi rare. Per la classificazione della frequenza è stata usata seguente convenzione MedDRA:

Molto comune (≥1/10)

Comune (≥1/100, <1/10)

Non comune (≥1/1.000, <1/100)

Raro (≥1/10.000, <1/1.000)

Molto raro (<1/10.000)

non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili)

In corso di trattamento con Fleboside sono state riferite le seguenti reazioni indesiderate:

Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione

non nota: eritema locale e generalizzato, in caso di mesoterapia, per via intradermica o subcutanea.

(indicazione per cui il medicinale non è autorizzato)

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione: Agenzia Italiana del Farmaco, Sito web: http:// www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa